LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Diana: Forestale gi pronta a garantire tutta la sorveglianza
di Claudio Zoccheddu
07 febbraio 2015 LA NUOVA SARDEGNA



CABRAS Durante la notte non esattamente un raduno misto di forze dell'ordine. Ma il buio di Mont'e Prama, secondo Gavino Diana, direttore generale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Sardegna, molto meno impenetrabile di quello che pu sembrare. Diana, infatti, ha spiegato i metodi utilizzati per controllare con discrezione uno dei pi importanti siti archeologici della Sardegna: Abbiamo occhi e orecchie dappertutto, ha detto Diana prima di aggiungere un dettaglio importantissimo per il futuro dello scavo, nonostante le attenzioni, non abbiamo mai ricevuto informazioni su attivit sospette condotte nell'area di Mont'e Prama. I tombaroli non sono un problema all'ordine del giorno: Proprio cos, secondo il nostro punto di vista il sito non corre alcun pericolo. Piuttosto probabile che gli esperti di questo settore abbiano agito anni fa, quando la ribalta era lontana. Un'idea che si sta facendo largo, dopo qualche resistenza, anche nell'opinione pubblica. L'assenza dei professionisti del settore dei furti di antichit non vuol dire che non ci sia bisogno di un controllo del territorio, e in particolare dello scavo: Nonostante non si corra il rischio di intrusioni da parte di ladri attrezzati, il Corpo forestale pronto a mettere in campo un sofisticato sistema di videosorveglianza che terr sotto controllo tutta l'area di scavo ma anche il traffico in entrata e in uscita dalle strade del Sinis, ha detto ancora Diana. Una piccola "zona rossa" da cui sar impossibile scappare con un souvenir dei giganti: Funzioner sfruttando la rete radio di cui siamo in possesso. Un sistema che pu trasmettere diversi tipi di segnale, tra cui anche quello video in alta definizione, che vengono ricevuti da una centrale operativa che lavora 24 ore su 24, ha aggiunto Gavino Diana stando attento a non rivelare troppe informazioni sensibili, non vogliamo concedere questo vantaggio. E, anzi, mi sento di aggiungere che i nostri occhi, e le nostre orecchie, sono gi stati allertati. Anche perch non esiste solo la videosorveglianza ma ci sono anche i binocoli, alcuni molto sofisticati. L'idea, quindi, quella di controllare senza essere visti e poi, qualora la tendenza registrata fino a oggi dovesse invertirsi, essere in grado di intervenire in tempi rapidissimi per bloccare ogni tentativo di fuga dei reperti. L'attenzione, per, non al massimo solo sul campo: L'opinione pubblica pu stare tranquilla anche sotto questo aspetto. Riceviamo input costanti dalla presidenza della Regione e dall'assessorato ai Beni culturali, ha concluso il direttore generale del Corpo forestale sardo. Insomma, Mont'e Prama non corre rischi e presto potr essere controllato anche a distanza e in alta definizione.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news