LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Beni culturali, scontro senza fine sui musei l'assessore sconfessa il dirigente
GIOIA SGARLATA
08 febbraio 2015 LA REPUBBLICA

LA PAROLA d'ordine abbassare le polemiche. Ed evitare che, ancora una volta, i beni culturali siciliani possano finire al centro dell'attenzione mediatica nazionale per i musei chiusi o i siti archeologici sommersi da erbacce, proprio nei giorni della Borsa internazionale del turismo di Milano (in programma dal 12 al 14 febbraio). Ma dentro le stanze dell'assessorato di piazza Croci la tensione tra assessore e dirigente regionale, esplosa in maniera lampante sulla richiesta di revoca della sovrintendente di Siracusa Beatrice Basile (avanzata da Giglione e mai portata in giunta da Purpura), resta altissima.

L'ultimo attrito di due giorni fa. L'assessore scopre dai giornali della programmazione avviata da Giglione che prevede la chiusura dei musei di domenica nel periodo invernale per non arrivare ai periodi di maggiore affluenza senza pi fondi a disposizione per assicurare i festivi e gli straordinari al personale. Una decisione assunta analizzando i flussi di visitatori insieme ai singoli direttra tori di parchi archeologici, monumenti e musei.

Ma come, proprio ora che inizia la Bit?, saltato sulla sedia Purpura. Convocando una riunione urgente con i componenti del suo ufficio di gabinetto e firmando una direttiva in senso opposto alla linea del dirigente. Tanto che in tarda serata Giglione costretto a richiamare alcuni collaboratori in sede per inviare l'atto dell'assessore a tutti i siti e i musei dell'Isola e assicurare l'apertura in deroga di oggi e domenica prossima.

Giglione ha compreso le mie preoccupazioni. Nessuno scontro, c' piena collaborazione, dice Purpura, gettando acqua sul fuoco delle polemiche. E lo stesso fa Giglione: Assessore e dirigente hanno ruoli diversi ma marciamo nella stessa direzione , dice. Ma nell'aria resta anche lo scontro politico emerso a fine gennaio dopo l'archiviazione del caso legato alla presunta piscina abusiva dell'ex assessore Mariarita Sgarlata che aveva determinato anche la sospensione della Basile. L'area Renzi del Pd ha chiesto la sostituzione del dirigente generale. Il Pdr dell'ex ministro Salvatore Cardinale (e di Michele Cimino, cugino di Giglione) ne ha difeso l'operato a spada tratta. Il presidente Rosario Crocetta rimasto in silenzio.

I problemi dell'assessorato restano per ancora sul tappeto. E sono tanti. Da una parte la questione delle aperture e dei controlli dei siti (per contenere i costi i custodi notturni passano da tre a due), tra le proteste dei direttori per il divieto di utilizzare il personale della Sas. Dall'altra parte la spesa dei fondi europei. Che ai Beni culturali ha accumulato pi ritardi che negli altri dipartimenti. Entro l'anno ci sono da spendere 160 milioni di euro. Ed anche su questo fronte si consumato uno scontro assessore e dirigente che ha detto no alla creazione di un gruppo di lavoro misto dipartimento ufficio di gabinetto.

Il nodo pi immediato resta per quello delle aperture dei musei. In ballo non c' solo l'occasione di rilanciare il settore da cui oggi arrivano 16 milioni di euro l'anno a fronte di un costo di 67 milioni di euro ma anche l'immagine dell'Isola in un anno particolare, quando tutto il mondo si ritrover a Milano per l'Exp. Per questo marted prossimo si terr una riunione all'assessorato. Attorno allo stesso tavolo: assessore ai Beni culturali, assessore all'Economia, dirigenti dei due dipartimenti e il presidente della Sas, Giuseppe Di Stefano. Obiettivo: trovare una soluzione ai turni e alle aperture festive per tutto il periodo invernale fino ai mesi clou dalla primavera all'estate. Una delle soluzioni prospettate in questi giorni, come nel caso di Palermo, che per i siti minori, l'apertura nei festivi funzioni su prenotazione. Il nodo sono i fondi per la Servizi ausiliari Sicilia. La partecipata della Regione ha 600 dipendenti impegnati in siti archeologici e musei. Ma i fondi dice Giglione non bastano a pagare gli straordinari e i notturni. Un nodo, quello della Sas, che si trascina da mesi e per cui Giglione aveva trovato anche un accordo con la societ. Rinviato indietro per motivi tecnici dal governo. Il contenuto? Alla Sas sarebbe andato anche un 25 per cento degli introiti dei biglietti di alcuni siti tra cui, a Palermo l'Abatellis e Palazzo Mirto. E la storia continua.






news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news