LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - La forza nella terra cos sapremo sedurre 1 milione di visitatori
SIMONA POLI
08 febbraio 2015 LA REPUBBLICA




MILANO chiama la Toscana a mettere insieme energie e idee sull'economia legata ad agricoltura e cibo in vista dell'Expo. Almeno un milione, tra i dodici milioni di visitatori non italiani attesi complessivamente per l'evento, saranno intercettati da istituzioni e aziende regionali per innescare nuovi giri di affari e accordi commerciali di livello internazionale in un settore in cui la Toscana ha la fortuna di rappresentare un'immagine di qualit nel mondo. Il "pacchetto Expo" in mano all'assessore Gianni Salvadori, ieri a Milano per partecipare al meeting tra i 500 esperti riuniti da Renzi per lanciare proposte sulle risorse alimentari con l'obiettivo di scrivere una "Carta sul cibo" che rimanga come segnale concreto della manifestazione. Abbiamo scoperto che c' molta attenzione nei nostri confronti e possibilit di creare una rete di rapporti pi forte e stabile con la provincia cinese dello Zheijang (una sua delegazione sar qui dal 6 al 10 luglio, ndr), l'area del centro Africa e il Qatar. Per noi l'Expo un banco di prova, visto che godiamo della fama di essere la regione del buon vivere.

La palestra che prepara alla prova milanese prevede due tipi di allenamenti. Da una parte ci sono le aziende che devono chiudere contratti di scambio diretti soprattutto all'export e dall'altra quelle che cercheranno di attirare in Toscana investitori esteri interessati a mettere radici in progetti legati ad ambiente, coltivazioni e tecniche innovative. Abbiamo scoperto un mondo ricchissimo di idee e ricerca attraverso le risposte arrivate al bando pubblico a cui hanno aderito 189 soggetti, di cui 69 sono stati selezionati per partecipare alla manifestazione. Oltre ai privati abbiamo esaminato progetti di 70 amministrazioni locali, che lavorano ogni giorno a contatto con la realt delle imprese agricole, spiega Salvadori. la Toscana ha attivato un sito, expotuscany. com, e una web community, #buonvivere.lab, che raccoglie suggerimenti e notizie dal territorio. Sabato scorso a Figline nel polo Lionello Bonfanti di Burchio si sono confrontati 15 ricercatori di 10 paesi di quattro diversi continenti sul "laboratorio globale della qualit della vita" ma si erano proposti di parlare oltre 80 tra esperti e docenti. La Toscana attira, insomma, e l'Expo 2015 potrebbe aiutare a trovare nuovi sbocchi. Cos almeno spera Silvia Burzagli, vice direttore di Toscana promozione, che ha messo a punto diciotto itinerari-vetrina su cui far viaggiare quel milione di potenziali "clienti" che verranno in Toscana dopo essere stati nei padiglioni dell'esposizione universale. Un anno fa abbiamo avviato rapporti diretti con Expo Spa, racconta Burzagli, per poter diventare rivenditori di biglietti e poter fare incoming con i loro operatori internazionali e fatto un avviso pubblico a cui ha risposto una cordata, con capofila il Convention Bureau di Firenze, che si riunita in Associazione Temporanea d'Imprese col nome Sharing Tuscany. Dentro ci sono strutture ricettive, anche piccole, e agenzie di viaggio, 50 mila posti letti in tutto. Il 7 ottobre, insieme ai Comuni di Milano, Torino e Venezia, abbiamo incontrato i tour operator per costruire pacchetti specifici per la Toscana. Ci sono dieci "percorsi turistici" e otto "itinerari business", dalla Toscana del mare, alla moda, la meccanica l'hi-tec, il florovivaismo, il design e le eccellenze produttive dell'abitare, tecnologie applicate ai beni culturali. Sul fronte turistico in senso stretto saranno proposti pacchetti su percorsi nella natura, scenari e sapori, paesaggi d'arte, vino e storia, benessere e terme, Maremma, Appennini, la Costa degli Etruschi, il Carnevale. C' anche un itinerario completamente dedicato a Leonardo da Vinci attraverso i luoghi in cui ha vissuto, lavorato e sviluppato la sua creativit geniale che ha marchiato il Rinascimento italiano. Oltre agli itinerari stato organizzato un calendario di eventi che precedono l'apertura vera e propria dell'Expo. Il primo in programma il 13 e 14 febbraio alla Fortezza da Basso "Buy Wine", un workshop mirato in particolare al vino biologico, che riunisce 280 produttori toscani e 300 buyer stranieri tra importatori e distributori di Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Brasile, Cina, Est Europa, Turchia e Australia. E dal 27 al 29 marzo Siena ospiter "Toscana terra del buon vivere", una tre giorni di cultura enogastronomica che avr come testimonial lo chef dell'"Ora d'aria" di Firenze Marco Stabile. I peccati di gola, si sa, fanno miracoli.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news