LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - chiudiamo l'assessorato regionale ai beni culturali
LETIZIA PALAGONIA
07 febbraio 2015 LA REPUBBLICA



MILLE e pi voci ci hanno raccontato della bellezza del nostro patrimonio culturale e artistico; mille e pi voci, allo stesso tempo, ci hanno raccontato della disfatta quotidiana di questo stesso patrimonio svilito, offeso, abbandonato. Sappiamo dello spreco di risorse, dei furti, della mancata o scellerata gestione del patrimonio, della programmazione inesistente. E ancora, chiunque metta piede in Sicilia si sente in diritto di dire la sua, di indignarsi, di protestare. E fa bene. Rumore assordante quello che si alza dalle penne, dalla carta, dai monitor. La risposta sempre uguale: silenzio assoluto. L'unica voce che non si sente mai quella dell'assessore ai Beni Culturali di turno. Le aree archeologiche versano in condizioni disastrose? Silenzio. I turisti restano fuori dai siti perch non c' personale? Silenzio. La spazzatura ammanta le piazze e le strade? Silenzio. I teatri stanno morendo? Silenzio. Sprechiamo i fondi europei stanziati ad hoc e li rimandiamo indietro? Silenzio.

Pare che tutto ci che arrivi tra le maglie dell'assessorato ai Beni Culturali siciliani sia destinato a perdersi nel nulla. Ci sono regioni come la Liguria in piena rivoluzione del settore. In attesa del nuovo "segretario regionale" individuato con bando pubblico, non esistono gi pi le soprintendenze, n il direttore regionale e l'intero sistema cultura rimaneggiato. E la Sicilia? Ancora una volta: silenzio. Ma la Sicilia Regione a Statuto Speciale con l'esclusivit sui Beni Culturali, lo sanno tutti. Uno statuto specialissimo direi, mi si passi il termine. Talmente speciale ed esclusivista che quando cerchiamo di capirci qualcosa sui nostri siti culturali non si trova nulla. A questo punto, direbbe qualcuno, " la domanda sorge spontanea": ha ancora senso tenere in vita una struttura amministrativa praticamente inesistente? Visto questo silenzio, vista l'assoluta mancanza di risposte a tutto questo sfacelo perch non chiudere l'assessorato Regionale ai Beni Culturali della Sicilia? Il patrimonio non subirebbe alcun contraccolpo e i cittadini non se ne accorgerebbero neanche. L'amministrazione risparmierebbe di sicuro. Non cambiategli il nome, per. Chiudetelo e basta. Chiss che cos almeno qualcuno possa avere la possibilit di occuparsi davvero del nostro patrimonio culturale, di promuoverlo, di adottare soluzioni innovative per la fruizione, di collegarsi ai grandi circuiti turistici, di formare personale specializzato, di importare qualche modello gestionale funzionante. E se qualcuno dovesse protestare, per favore, almeno ci usi la cortesia di farlo in silenzio. Questa volta s, in silenzio assoluto.





news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news