LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I PRESUNTI CAPOLAVORI E L'EMORRAGIA DI OPERE VERE
di Tomaso Montanari
11 febbraio 2015 LA REPUBBLICA



L'ASPETTO imbarazzante della storia che il quadro non di Leonardo: "nemmeno dipinto", verrebbe da dire. E mentre nel caso della Tavola Doria (un'altra opera attribuita a Leonardo recentemente recuperata in Svizzera dai nostri carabinieri) la storia collezionistica eccezionale e il valore documentario ripagavano abbondantemente della mancata autografia, in questo caso si tratta di una derivazione davvero modesta (e forse anche tarda) di un famoso ritratto di Isabella d'Este disegnato dal Maestro e conservato al Louvre. Per intenderci, se il proprietario avesse presentato regolare domanda di esportazione sarebbe forse stato giusto concederla. Paradossalmente, tuttavia, ci non rende meno interessante la notizia. Se davvero qualcuno era in procinto di offrire decine di milioni per il "Leonardo", questo significa che non ci troviamo di fronte a collezionisti, ma a una rete criminale tanto rozza da mettere sullo stesso piano poniamo partite di droga, diamanti e presunti capolavori: senza avere gli strumenti culturali minimi per valutare questi ultimi, e anzi cadendo (tragicomicamente) vittime del circo mediatico che ogni mese tira fuori un Leonardo, un Michelangelo o un Caravaggio. E l'idea di un circuito criminale che si beve il falso scoop e ci si avvita intorno, fino ad impiccarcisi, letterariamente mirabile. Ma questa storia insegna qualcosa di pi importante, e molto meno divertente. E cio che l'Italia afflitta da una continua emorragia di opere d'arte antiche, che escono illegalmente dal territorio della Repubblica e finiscono in cassette di sicurezza, collezioni e addirittura musei stranieri. Si tratta spesso di opere rubate (magari dalle nostre espostissime chiese), o di opere provenienti da antiche collezioni patrizie in disfacimento. E, nel frattempo, altre opere scivolano tra le maglie degli Uffici Esportazione: che, come tutti gli organi delle soprintendenze, sono privi di mezzi e personale. Da decenni si aspetta che il Ministero per i Beni culturali si decida ad intervenire attraverso una direttiva chiara e univoca, e una gestione trasparente e severa. E mentre si questiona sull'esportazione di opere irrilevanti (danneggiando i mercanti onesti), vediamo uscire legalmente autentici capolavori (per la gioia di mercanti meno onesti). Chiss che l'incredibile storia del (finto) Leonardo (davvero) trafugato non spinga a riflettere.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news