LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Treni, pullman, rifiuti, musei incalzano le emergenze nell'inverno della paralisi
ANTONIO FRASCHILLA
11 febbraio 2015 LA REPUBBLICA



IL DOSSIER


I MUSEI abbandonati a s stessi, senza un euro nemmeno per acquistare la carta igienica e che rischiano di chiudere nei fine settimana gi da domenica prossima. I rifiuti che a marzo potrebbero rimanere a terra in mezza Sicilia. I trasporti pubblici locali che venerd piomberanno nel caos, con lo sciopero proclamato all'Ast. Le Ferrovie che voltano le spalle all'Isola sopprimendo i treni a lunga percorrenza. Il tutto di fronte a un governo regionale alla paralisi: da gennaio la giunta si riunita una sola volta e nessuno di questi nodi stato affrontato. Il governatore questa settimana sar impegnato in incontri istituzionali a Bruxelles, mentre all'Ars non ci sono disegni di legge da esaminare e si spera in un'accelerazione della riforma delle Province, modificata per l'ennesima volta. Una grande paralisi che produce disservizi per turisti e cittadini, con temi fuori dal dibattito politico.

I MUSEI A PERDERE

Quello dei beni culturali un tema che sembra essere stato ignorato dal governo Crocetta. Dopo lo stop alle gare sui "servizi aggiuntivi", primo atto dall'insediamento del governatore, nulla stato fatto. Si sono avvicendati quattro assessori, uno ogni sei mesi, ma non un nodo stato risolto. Risultato? Puntuale come un orologio, torna il rischio chiusura dei siti nei weekend: ieri era in programma un incontro fra l'assessore Antonio Purpura e gli amministratori della Sas, la societ in cui lavorano i custodi della ex Beni culturali spa. Ma il tavolo stato rinviato. Nei giorni scorsi il dirigente generale Rino Giglione, in rotta con l'assessore, ha scritto alla Sas prospettando la mancanza di fondi per garantire i turni. E alcuni direttori dei musei, come Gioacchino Barbera di Palazzo Abatellis, hanno annunciato il rischio chiusura nei festivi. Non possiamo permettercelo a ridosso della Borsa internazionale del turismo, la Bit, e soprattutto dell'Expo dice Purpura dobbiamo trovare una soluzione immediata. Ma non ci sono fondi in cassa anche per la manutenzione ordinaria: Abbiamo problemi evidenti di cassa a causa dell'esercizio provvisorio , confessa l'assessore. Ed ecco che a musei e siti archeologici fino a oggi non stato trasferito un solo euro per la manutenzione. Non ci sono fondi per cambiare una lampadina, nell'area archeologica di Selinunte crescono le erbacce e anche questo inverno non stato possibile programmare l'illuminazione notturna del sito che la prossima estate chiuder al tramonto. Tutti i musei, dal Paolo Orsi di Siracusa all'Archeologico di Enna, continuano ad avere le linee telefoniche in uscita tagliate perch la Regione non paga le bollette. E mancano i fondi per riparare le telecamere di sorveglianza, proprio mentre i turni dei custodi vengono dimezzati da 24 a 12 ore. Le gare sui servizi aggiuntivi da due anni sono bloccate: mancano le brochure, non ci sono audioguide n bookshop.

I RIFIUTI IN STRADA

La deadline negli uffici dell'assessorato all'Energia l'hanno gi scritta: a marzo le discariche saranno quasi tutte sature, eccetto Siculiana della famiglia Catanzaro e Bellolampo, che lo sar con questi ritmi all'inizio dell'anno prossimo. Ma da sole queste non basteranno a garantire il conferimento di tutte le 6 mila tonnellate giornaliere di rifiuti e lo spettro delle navi si avvicina. Una soluzione alla quale sta lavorando l'assessore Vania Contrafatto con il suo staff quella di un ampliamento da 100 mila tonnellate della discarica di Grotte San Giorgio, della Sicula Trasporti della fami- glia Leonardi. In questo modo avremo altri quattro-sei mesi di ossigeno, dicono da viale Campania. La Contrafatto poi impegnata sull'emergenza dell'Ato della provincia di Palermo in fallimento, con tonnellate di rifiuti che da giorni si accumulano nelle strade attorno alla citt.

Ma per il futuro prossimo a quali soluzioni sta concretamente lavorando il governo Crocetta? Che linee guida avr il piano rifiuti? Il governatore ha parlato di compostiere domestiche, poi di mini-termovalorizzatori e, ancora dopo, anche di un accordo per convertire le centrali elettriche siciliane in inceneritori. Ma una strada precisa non stata imboccata. Domani si insedier un tavolo tecnico regionale, al quale parteciper anche Raphael Rossi, ex presidente della societ di rifiuti di Napoli. Esperto nell'affrontare emergenze, potrebbe aiutare la Regione a inviare all'estero i rifiuti. Ma rimane un nodo. Con gli Ato in liquidazione e le nuove societ di gestione al palo, chi dovrebbe fare i contratti con le spa che si occupano del trasporto di rifiuti? Crocetta chiede di avere poteri speciali, ma da Palazzo Chigi hanno detto un secco no. E in Sicilia rischia di scoppiare un'emergenza senza precedenti.

BUS FERMI E TRENI SOPPRESSI

Un altro tema che vede la Regione alla paralisi quello dei trasporti. Le Ferrovie stanno riducendo i treni a lunga percorrenza e tagliando i traghetti sullo Stretto. Il governatore ha minacciato di scendere in piazza con i siciliani sul piede di guerra, ma nessuno da Palazzo d'Orleans ha chiesto un incontro con Ferrovie. L'ex assessore Nico Torrisi stava per firmare il contratto di servizio che doveva portare investimenti di 110 milioni di euro, ma poi tutto si arenato e la Sicilia rimane l'unica Regione che non ha un contratto con Ferrovie che fissi servizi e convogli attivi. Il Comitato dei pendolari protesta contro l'inerzia della Regione, come faranno venerd Cgil, Cisl e Uil Trasporti, che hanno indetto 24 di sciopero all'Ast. Si bloccheranno tutti i bus dell'azienda dice il segretario della Filt-Cisl, Amedeo Benigno Il governatore nel luglio scorso ci aveva rassicurato su una serie di scelte: da allora scomparso e la Regione non ha mai approvato il piano industriale dell'Ast, bloccando l'acquisto di mezzi nuovi e la riorganizzazione delle linee. L'azienda rischia il crac e vanta crediti milionari nei confronti degli enti locali. Crocetta assente.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news