LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE-Leonardo, Franceschini: Rispetto gli Uffizi, no allAnnunciazione
Corriere della Sera, 13/02/2015

Il ministro dei Beni culturali: Ho chiesto alla Galleria una valutazione e lho avuta. Il museo ha gi prestato molte opere, la sala leonardesca rimarrebbe vuota

LAnnunciazione di Leonardo non sar a Milano per Expo. stato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, a stroncare le speranze di Palazzo Marino. In visita venerd alla Bit, la fiera del turismo di Rho, Franceschini stato chiaro: Ho ricevuto una lettera dal sindaco Pisapia che mi chiedeva una riflessione. Ho chiesto al direttore degli Uffizi una relazione che mi ha fatto avere. Io sono molto rispettoso dellautonomia dei direttori dei musei e delle loro scelte, non credo che la politica debba intervenire in un campo che di loro competenza. Chiamato ad arbitrare la contesa a chiamarlo in causa era stato proprio il direttore della Galleria fiorentina (Decide il ministro) Franceschini ha spiegato i motivi del rifiuto: Il dottor Natali mi ha mandato un elenco delle opere che gli Uffizi hanno prestato alle varie mostre per Expo e sono 28. Alla mostra su Leonardo sono prestati dei capolavori, unopera del Botticelli che non mai uscita dagli Uffizi, una importante del Ghirlandaio e altre ancora. Il direttore degli Uffizi ha fatto presente che il suo museo rimarrebbe privo di opere di Leonardo durante i sei mesi di Expo. Sono valutazioni corrette che io rispetter.
Le speranze (vane) di Palazzo Marino
Il Comune ha sperato fino allultimo che il capolavoro leonardesco del 1472 potesse far parte della grande mostra su Leonardo a Palazzo Reale. Gioved sera lassessore alla Cultura, Filippo Del Corno, accennava a spiragli di schiarita. Fiducioso che il ministro, per la sua sensibilit, avrebbe compreso limportanza di inserire lopera nel percorso espositivo. Impossibile la sintesi del suo ragionamento che dopo le dichiarazioni del premier Matteo Renzi (A Expo lItalia ci mette la faccia, non possiamo permetterci brutte figure) il dicastero non seguisse la linea. Previsioni smentite: Franceschini ha preferito non ignorare le valutazioni dei tecnici e non sconfinare dal suo ruolo dindirizzo politico. Nessuna eccezione o deroga speciale, dunque: lopera inamovibile pi per lintegrit della collezione che per i rischi effettivi legati a un eventuale trasferimento rester a Firenze.
La polemica Bracco-Del Corno
Si chiude, cos, una vicenda che aveva creato tensioni non solo tra Milano e il capoluogo toscano, ma anche nel fronte di Expo. Duro, gioved, lo scambio di battute tra la presidente di Expo, Diana Bracco, e lassessore Del Corno. Sul caso Annunciazione Bracco era intervenuta sostenendo che, tutto sommato, lopera non fosse poi cos indispensabile. Non dobbiamo accentrare tutto a Milano erano state le sue parole . Capisco che un museo possa dire: Se ti do unopera, poi la sala rimane sguarnita. Esternazioni che non erano piaciute a Del Corno: Inopportune e sfavorevoli allo sforzo che stiamo facendo. Quando il gioco in squadra con Expo la stoccata dellassessore il mio referente Beppe Sala. Forse, Bracco si espressa in quel modo perch poco informata sullalto valore scientifico della mostra.
Expo delle polemiche
Il caso Annunciazione non stato lunico a creare frizioni durante lorganizzazione dellevento. Contrastata anche la vicenda dei Bronzi di Riace: a premere perch le statue fossero esposte a Expo, tra gli altri, il critico darte Vittorio Sgarbi. Il Museo archeologico di Reggio Calabria, per, si era rifiutato, invocando la fragilit delle opere, imprescindibili per la collezione. Un altro no era arrivato da Cremona: il sindaco del Comune lombardo non aveva voluto concedere LOrtolano di Arcimboldo, dipinto particolarmente in tema con la manifestazione. Accuse e maldipancia anche per lAlbero della vita, linstallazione simbolo del Padiglione Italia, progettata da Guido Balich. Prima il nodo dei costi esorbitanti, poi le rivelazioni dellarchitetto inglese Wilkinson che aveva agitato il sospetto di plagio: uguale ai nostri Supertrees di Singapore. Una serie infinita di polemiche, nella quale Lannunciazione leonardesca solo lultimo pomo della discordia. Riuscir il ministro dei Beni culturali a ricompattare i ranghi? Nel frattempo, i tessitori continuano a lavorare dietro le quinte per non tradire la linea dettata dal premier, Matteo Renzi: Tutto il mondo ci guarda, ad Expo lItalia ci mette la faccia.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news