LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quante interferenze nel caso del Leonardo conteso tra Uffizi ed Expo
di Tomaso Montanari
IL FATTO QUOTIDIANO | 13 febbraio 2015

La presenza dell'Annunciazione di Leonardo all'Expo sta diventando un affare di Stato. Il sindaco di Milano ha polemizzato con gli Uffizi per averne negato il prestito, e ha chiesto un intervento del ministro Franceschini: il quale non si fatto pregare, e ha pubblicamente chiesto spiegazioni alla direzione del museo. Obbligata e amara la resa del direttore, Antonio Natali: Decide il Ministero.
la terza puntata dell'imbarazzante telenovela dei 'capolavori assoluti' invano pretesi dall'Expo: dopo i Bronzi di Riace e la Venere di Botticelli, ora tocca (ovviamente) a Leonardo. E poi sar la volta di Giotto, Caravaggio e chiss chi altri.
deprimente che ogni kermesse italiana si risolva nell'esposizione della top ten dei grandi maestri del passato. Nessun investimento permanente sul patrimonio diffuso, nessuna attenzione agli artisti viventi: solo la pigra e rituale esibizione dei gioielli di famiglia. E pazienza se col tema del cibo non c'entrano nulla. Una coazione cos superficiale ed esteriore che il sito ufficiale dell'Expo ha annunciato che il simbolo del Padiglione Italia sar il David di Michelangelo (l'avreste mai detto?), accompagnandone la fotografia con una didascalia che lo attribuiva a... Donatello!
Pare davvero insensato togliere agli Uffizi (che si trovano a meno di due ore dall'Expo) l'unico Leonardo attualmente esposto: un'opera che figura tra quelle dichiarate inamovibili.
Ma il punto davvero importante un altro. In tutti i paesi civili la sovranit del direttore di museo sacra. E nessuna autorit politica ha il diritto di insidiarla o condizionarla. In Inghilterra o in Francia sarebbe semplicemente impensabile una conferenza stampa polemica di un sindaco, o un'ingerenza del governo. Qui invece si ventila addirittura un intervento del Presidente del Consiglio: speriamo che non sia vero, perch per trovare un precedente bisognerebbe risalire a Mussolini.
Il paradosso che in questo momento un bando internazionale si propone di affidare venti grandi musei italiani (gli Uffizi inclusi) a direttori di grande levatura e prestigio: una mossa vanificata dalla reazione di Franceschini, che tratta il direttore degli Uffizi come un cameriere, esautorandolo dalle decisioni pi cruciali per la vita del suo museo. E uno si chiede perch mai un direttore tedesco o americano dovrebbe correre a prendere ordini dalla sgangherata classe politica italiana.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news