LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Fassino: "Ecco perch Torino non rinuncia alla cultura"
di PIERO FASSINO
15 febbraio 2015 LA REPUBBLICA

Intervento del sindaco: "Se le risorse pubbliche sono limitate, biosgna puntare sulla collaborazione con privati e fondazione. Ma le manifestazioni non vanno elilinate"






La grave crisi di bilancio che colpisce la Regione Piemonte- pesante eredit della giunta Cota- ha sollecitato il dibattito su quali debbano essere le priorit a cui dedicare le risorse disponibili.
E puntualmente tornato linterrogativo se e quanto si debba devolvere alla cultura.
E anche se nessuno esplicitamente lha sostenuto, implicitamente riemersa la tesi secondo cui, se si deve scegliere, prima vengono altre cose e poi viene la cultura.
Considero da tempo questo approccio gravemente erroneo. Nelleconomia globale di oggi la competizione non solo tra imprese, ma anche tra territori che hanno pi opportunit di sviluppo, di attrazione di capitali, e di creazione di lavoro se si offrono come accoglienti, attrattivi, aperti al mondo, densi di sapere e con una qualit alta della vita.
Serve a tutto ci investire in cultura che, dunque, non qualcosa di aggiuntivo, ma un fattore costitutivo del modello di sviluppo di una citt . E la scelta che le amministrazioni cittadine Torino hanno perseguito ieri con Alfieri, oggi con Braccialarghe e tutta la mia giunta- con grande determinazione, facendo della cultura un tratto di identit e di forza della nuova Torino.

Un investimento che ha puntato alla piena valorizzazione delle tante risorse culturali di cui Torino ricca. Lampio patrimonio architettonico a partire dalle residenze sabaude- che la citt eredita dalla sua storia di capitale per oltre 400 anni. Un giacimento museale di valore nazionale e internazionale, dal Museo Egizio (il secondo al mondo) al Museo nazionale del Cinema, dal Museo del Risorgimento al Museo nazionale dellAuto, dalla Galleria Sabauda a Palazzo Madama, dallAccademia Albertina al Museo di Arte Orientale, dalla Gam e da Rivoli alle molte fondazioni private dedicate allarte contemporanea, dallArchivio Storico della Citt( tra i pi ricchi di documentazione in Italia) al sistema delle Biblioteche . Un tessuto di istituzioni culturali di eccellenza in ogni musa: dalla prosa che pu vantare un teatro stabile di eccellenza, il TPE, il Teatro Ragazzi, e le tante compagnie di territorio; una tradizione musicale di antica data e oggi riconosciuta nella sua qualit, testimoniata dalleccellenza del Teatro Regio, dellOrchestra sinfonica della Rai e del Conservatorio; una vocazione cinematografica mai sopita che, accanto al museo e ai festival, vanta oggi una delle Film Commission italiane pi attive; una storica presenza nella danza testimoniata dalle compagnie di Susanna Egri e Loredana Furno, dallattivit delle Fonderie Limone e dal grande successo di Torino Danza. E il profilo di Torino come citt delleditoria e del libro trova nuovo riconoscimento nel successo del Circolo dei Lettori e della Scuola Holden di Alessandro Baricco.

Cos come autorevole suggello internazionale il duplice riconoscimento dellUnesco alle Residenze Sabaude quali patrimonio dellumanit e alla citt di Torino quale capitale del design .
Unattivit culturale a tutto campo, a cui la citt ha via via affiancato una programmazione di grandi eventi in ogni disciplina: il Festival internazionale del Jazz e Mito Settembre Musica, il Salone internazionale del Libro e Portici di Carta, il Torino Film Festival e il Festival Internazionale del cinema Lgb, Terra Madre e il Salone del Gusto, Prix Italia e la View International Conference, Artissima e le Mostre dei grandi pittori ( tra cui Degas, Renoir, Liechtenstein, i preraffaelliti) promosse insieme ai pi grandi musei internazionali.

E questo investimento diffuso e costante in cultura che ha trasformato Torino in una citt turistica. Se questa dimensione era in passato delegata alle stazioni sciistiche della corona alpina, oggi Torino proprio grazie ad una straordinaria offerta culturale- meta turistica sempre pi frequentata e riconosciuta al punto da essere la citt italiana con il pi alto incremento di flussi turistici nel decennio 2004 -2014. Risultato a cui hanno dato un contributo decisivo le Olimpiadi invernali 2006 e le celebrazioni del 150 esimo dellUnita dItalia nel 2011. E expo 2015 offre una nuova straordinaria occasione per espandere ulteriormente il profilo di Torino come citt darte e di cultura. Per altro investire in cultura del tutto coerente con la scelta strategica operata in questi anni di fare di Torino una citt delleconomia della conoscenza, investendo sulla ricerca, sulla universit e sulla formazione.

Ho richiamato con puntiglio le tante eccellenze culturali di Torino perch si abbia consapevolezza di ci che si pu compromettere quando sbrigativamente si pensa di poter tagliare le risorse per la cultura. E questo spiega anche perche Torino investa globalmente in cultura ogni anno cento milioni di euro, con un modello di partnership pubblico- privata particolarmente efficace. Se minori sono le risorse pubbliche, anzich sbrigativamente eliminare iniziative,
occorre rafforzare la strategia gi intrapresa in questi anni di promuovere fund rising, mecenatismo civico, contributi da imprese, banche e loro fondazioni, societ civile.
Insomma: alla cultura Torino non pu e non vuole rinunciare, ben consapevole di quanto essa sia una leva irrinunciabile di sviluppo, di crescita , di progresso.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news