LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BENI CULTURALI - Mibact, Franceschini e il tormento nomine
di Carlo Tecce
"Il Fatto Quotidiano", 18 gen. 2015




Il ministro Dario Franceschini ha sofferto per un paio di mesi, poi la Corte dei Conti ha concesso il nullaosta per le nomine di nove direttori generali ai Beni Culturali. Ora pu vantare la riforma definita Mibact, nuove etichette e nuove spartizioni. Ma la vittoria monca. E non soltanto perch incombono i ricorsi al Tar di due dirigenti di prima fascia lasciati a spasso. I due mesi trascorsi - a ridosso di Natale si tenne il Consiglio dei ministri sul Mibact hanno segnato la gestione di Franceschini.
Il passaggio in Corte dei Conti s rivelato pi faticoso del previsto. Le osservazioni contro il concorso interno di Franceschini (in particolare sulla legittimit dei criteri di nomina) restano uno strumento da sfruttare davanti al Tar. Al ministero temevano la bocciatura completa. Era persino fallita la missione di un gruppo di emissari, capitanati dal capo di gabinetto Giampaolo DAndrea, spediti in Corte dei Conti per strappare un compromesso. Anzi, pareva che i controllori fossero infastiditi. Con lieto stupore, ieri mattina, in via del Collegio Romano hanno appreso che la Corte dei Conti aveva vidimato la pratica. E che il Mibact, disegnato da Franceschini, era salvo. Il documento l'ha firmato Franco Massi, cinquantanni di Recanati, ex responsabile della sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza presso la Procura di Roma, magistrato in Corte dei Conti dal 97. Massi ha una fulgida carriera, stracolma di compiti prestigiosi. Il pi recente lha ottenuto a dicembre su proposta del ministro Roberta Pinotti, deliberato dal governo di Matteo Renzi e promulgato dal Quirinale, cera Giorgio Napolitano al Colle: vicesegretario generale civile al dicastero della Difesa. Massi diventato un magistrato fuori ruolo ma, grazie a una norma vecchia di mezzo secolo e mai aggiornata, pu ricevere incarichi in deroga. E per la Corte dei Conti, senza che ci sia un conflitto d'interessi, si occupa di quattro ministeri: Istruzione, Sanit, Lavoro e, appunto, Beni culturali. Il marchigiano ha collaborato con pi ministri, soprattutto durante i governi di Silvio Berlusconi, e fu convocato in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno per controllare le assunzioni dopo gli innumerevoli scandali nelle societ comunali. Massi ha approvato il bando di gara di Franceschini, ma non ha risparmiato appunti critici che potranno riemergere al Tar che, per adesso, non sono stati ancora divulgati.
Francesco Prosperetti stato il primo a rivolgersi al Tribunale Amministrativo, sempre due mesi fa, al principio di questa vicenda. Candidato per la direzione Arte e Architettura contemporanea, Prosperetti racconta che fu avvisato dellimminente promozione dagli uffici del ministero: reclamavano i documenti di rito. Poi hanno scelto Federica Galloni. Anche Anna Maria Buzzi, che gareggiava per i Musei, ha mandato una lettera al Tar. In quei giorni, siamo a dicembre, il cognome Buzzi era ricorrente: il fratello Salvatore stato arrestato per linchiesta Mafia Capitale. Nei faldoni dellindagine cerano intercettazioni che riguardavano una raccomandazione per la figlia di Anna Maria. Ma Buzzi rivendica un posto. Come Luigi Malnati, archeologo, scalzato da Gino Famiglietti. Per il momento, Malnati ha chiesto laccesso agli atti, di solito preambolo al Tar.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news