LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PALMANOVA-Porta Udine e Baluardo Grimani, finito il restauro da 500 mila euro
Monica Del Mondo
www.messaggeroveneto.gelocal.it, 19/02/2015

Gioved linaugurazione con la Soprintendente Picchione che conferma: presto i lavori a porta Aquileia. Rimosse le piante infestanti, risistemate le pietre, salva una buona parte della prima cinta muraria

Questo restauro un intervento pilota che, per costi e risultati, pu essere preso a modello per gli interventi da effettuare su tutta la cinta muraria di Palmanova: a evidenziare il valore delloperazione eseguita sulla cortina in muratura accanto a porta Udine la stessa Soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, Maria Giulia Picchione, intervenuta ieri mattina, a Palmanova, per linaugurazione ufficiale di questo restauro e di quello (concluso nel 2013) sul vicino acquedotto veneziano. Ieri, alla presenza delle autorit civili e militari, stata organizzata una cerimonia proprio per solennizzare i risultati di questi lavori degli ultimi anni.

Su quel tratto della prima cinta muraria (la fortezza ne ha tre) sono stati investiti circa 500 mila euro che hanno consentito il restauro di 150 metri di paramento murario (da porta Udine a Baluardo Grimani) su un tratto di cinta che in alcuni punti raggiunge unaltezza di 18-20 metri. Lintervento ha spiegato larchitetto Picchione, che ne anche progettista e direttore lavori - importante perch ha consentito la messa in sicurezza di un tratto delle mura in fase di crollo. stata unoperazione complessa che ha comportato recupero, consolidamento, restauro

stato necessario liberare la struttura (in ciascuno dei tre strati di cui composta) dalla vegetazione infestante, dalle radici. Il tutto attraverso il metodo scrupoloso del cuci-scuci. Laddove possibile sono stati ricollocati le pietre e i mattoni caduti in loco. In altri casi sono stati utilizzati nuovi laterizie di dimensioni, fattura e coloritura simili a quelli in situ. Particolare attenzione stata posta allo scolo delle acque per evitare futuri danni.

Leffetto ottenuto sotto gli occhi di tutti e lascia immaginare come potrebbe presentarsi la fortezza a un visitatore qualora tutta la cinta muraria potesse essere sottoposta a simili interventi. Il risultato cos larchitetto - anche frutto delle capacit operative della ditta Lepsa di Roma, particolarmente attrezzata per questo tipo di interventi.

Ora ovviamente si tratta di mantenere nel tempo lintervento realizzato, ma sipotizza anche di completare lopera. In questo momento, infatti, nella muratura si aprono due varchi in cui i cedimenti sono stati pressoch totali e il terreno franato non trattenuto pi dalla cortina. Sarebbe importante ha dichiarato la Soprintendente - poter ripristinare le lacune e auspico che si possano trovare i fondi. Picchione inoltre ha annunciato che un simile intervento gi progettato anche per una parte della muratura della prima cinta a fianco di porta Aquileia per una spesa di circa 250 mila euro.

La stazione appaltante conclude - quella regionale e spetta a questa ora dare il via alla gara dappalto. Soddisfatto il sindaco Francesco Martines che ha ringraziato i presenti per lattenzione (oltre al consigliere regionale Martines, rappresentanti delle amministrazioni comunali precedenti, primi cittadini della zona, il sindaco di Gorizia Romoli, consiglieri comunali attuali).

Ha avuto parole di ringraziamento per lamministrazione precedente (che aveva avviato lintervento sullacquedotto) e la Soprintendenza per limpegno e sensibilit su Palmanova. Il consigliere Antonio Di Piazza, in rappresentanza della Giunta Cressati, ha auspicato lestensione di un simile restauro su tutta la cinta bastionata. La parola infine passata alla Regione rappresentata dal presidente della commissione cultura del Consiglio regionale, Vincenzo Martines.

Il riconoscimento Unesco ha detto - dedicato a beni di rilevanza eccezionale e quindi comporta uno sforzo eccezionale da parte di tutti. E se arriver, accadr a beneficio dellintera regione. A Palmanova sono necessari investimenti milionari che possono essere reperiti soltanto con un rapporto stretto con il Ministero e il protocollo cui si sta lavorando un segno concreto della volont di andare in questa direzione. Come Regione puntiamo su turismo e cultura. E questa citt un nodo importante della rete del turismo culturale che vogliamo costruire.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news