LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Assisi, affreschi a rischio? Montatura ad arte
Massimiliano Castellani
20 febbraio 2015 avvenire



Ad Assisi non c pace tra gli ulivi, anzi tra gli affreschi della basilica di San Francesco. La direzione generale per le Belle arti del ministero per i Beni culturali, presieduta dallarchitetto Francesco Scoppola, avrebbe tuonato allarmatissima sul quotidiano La Repubblica edizione di ieri che sugli affreschi di Pietro Lorenzetti la manutenzione in corso da parte dei restauratori ha creato un imbarazzante effetto pizzeria, secondo lautore dellarticolo, Tomaso Montanari. La stessa direzione generale, poi, sarebbe ancora pi preoccupata per il restauro effettuato dallaltra parte del transetto della basilica e nella cappella di San Nicola, dove mise mano (nella Crocifissione sicuramente) - intorno al 1315 - Giotto. In quella zona le mezze figure, opera di Simone Martini, sarebbero state alterate dal restauro con appiattimenti e prive di alcuni dettagli della decorazione (ancora da Repubblica).

Critiche e giudizi piuttosto forti, che hanno indotto il soprintendente dellUmbria Fabio De Chirico a sospendere cautelativamente gli interventi alla Basilica, e chiamano in causa unistituzione come il professor Sergio Fusetti. Salentino di Galatina, dal 1974 ad Assisi, Fusetti il responsabile delle attivit di restauro della reverenda fabbrica di San Francesco.

Parole grosse come macigni, professor Fusetti: ma cosa ha provato leggendo queste critiche feroci?
Trovare sul giornale e in Rete certe accuse, pi che critiche, confesso che stato un autentico siluro alla mia persona, ma anche a tutti quelli che qui hanno operato in passato nella Basilica e, adesso, ai miei cinque collaboratori, alcuni dei quali lavorano con me da venti-trentanni. La Basilica dice con orgoglio la mia seconda casa, la custodisco con amore da quarantanni. Chi mi conosce, sa bene che ero qui a fare il sopralluogo anche il giorno dellultimo terremoto, il 27 settembre del 1997, quando sotto il crollo della vela di Cimabue [Basilica superiore, ndr] la scampai per miracolo, mentre i miei due cari amici, i geometri Bruno Brunacci e Claudio Bugiantella, sono morti sotto le macerie....

Chi laccusa per le rivolge delle specifiche lacune e responsabilit di natura tecnica riguardo alle ultime operazioni di restauro.
Innanzitutto in questo momento non si sta facendo restauro, ma della normalissima attivit di manutenzione (come hanno potuto appurare i due tecnici del ministero nel recente sopralluogo). Essendo zona sismica, il rischio di crolli di pezzi di affreschi allordine del giorno. Mi attaccano sulla cappella di San Nicola dove due anni fa alla chiusura dei lavori espressero il loro benestare entusiasta soprintendenti, storici dellarte e lallora ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi, che presenzi alla cerimonia di presentazione degli affreschi restaurati.

Ieri Fusetti eroe nazionale e salvatore del tesoro pittorico della basilica di San Francesco come nei giorni della terremoto , ora unico responsabile del presunto scempio.
Nessuno scempio, non scherziamo. E poi voglio precisare che per i restauri seguiti al terremoto abbiamo lavorato assieme a diciotto ditte provenienti da tutta Italia. Per la cappella di san Nicola i fondi utilizzati erano privati e tutto stato concordato, come sempre, con lIstituto superiore di conservazione e restauro. Cos come lattuale manutenzione del transetto stata fatta con regolare progetto presentato alla soprintendenza che lo ha prima vagliato e poi approvato. Questo da sempre un cantiere trasparente e visibile a tutti, e nessuno, neppure il Sacro Convento, ha mosso mai un dito senza previa autorizzazione degli organi di controllo preposti.

Al restauro della Basilica superiore, ha lavorato anche Bruno Zanardi docente di Storia del restauro allUniversit di Urbino che di recente portando in visita ad Assisi dei suoi allievi avrebbe notato delle anomalie e lanciato lallarme sulla scarsa qualit degli interventi attuali.
Resto ancora pi allibito: il collega Zanardi sar venuto almeno sette-otto volte a verificare il nostro lavoro alla cappella di San Nicola. Ci ha pubblicamente elogiati in un articolo pubblicato sul Giornale dellarte[numero del 19 novembre 2012, ndr] in cui affermava: Restauro molto complesso cito testuale , benissimo eseguito da Sergio Fusetti e i suoi direttori, da Vittoria Garibaldi, soprintendente ai Beni culturali dellUmbria fino a luglio 2011, inaugurato dallattuale soprintendente, Fabio De Chirico.

Zanardi parla di aura mediatica dei restauri, con la cantante americana Patti Smith messa addirittura a lavoro da lei come restauratrice.
Questa ormai diventata una barzelletta. Patti Smith passata in visita alla basilica e a lei come a tante altre persone consentivamo delle visite guidate sui ponteggi del cantiere. Alla signora Patti Smith ho semplicemente mostrato come si fa una stuccatura su un pannello bianco, dove il tratto del restauratore si cancella come e quando si vuole senza arrecare alcun danno o alterazione allaffresco.

E la presunta scritta GB che, sempre secondo Zanardi, avrebbe fatto passare come la firma del pittore: le iniziali di Giotto Bondone...
Quella sigla lho trovata, ma non mi sono mai permesso di dire che si trattava della firma di Giotto Bondone. Lho mandata in visione agli esperti, perch da quarantanni in qua so bene che il mio compito esclusivamente tutelare lo stato di salute della Basilica e dei suoi oltre diecimila metri quadrati di affreschi. Tutto il resto sono chiacchiere.

Chiacchiere che fanno male a lei e forse anche allimmagine della basilica?
Personalmente mi tengo la mia croce e attendo una smentita da tutti coloro che hanno preso parte a questo chiacchiericcio inutile e pretestuoso nel quale scorgo un attacco politico, pi che a me a qualche dirigente della soprintendenza dellUmbria. Sa, siamo in periodo di nuove nomine... Mi confortano i tanti messaggi di stima che mi stanno arrivando in queste ore da tutte le parti e anche dalla mia Assisi, di cui sono cittadino onorario.

http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/assisi-affreschi-a-rischio-montatura.aspx


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news