LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villa dei Papiri in versione 3.0 Ercolano riscopre la domus più bella
PAOLO DE LUCA
22 febbraio 2015, La Repubblica



COSÌ non l'ha mai vista nessuno. Nemmeno Karl Weber, il primo archeologo che ne disegnò una piantina degli interni nel 1751. Né Paul Getty, il celebre collezionista e filantropo americano che realizzò la sua casa a Malibu quasi uguale all'originale. Torna a nuova vita la Villa dei Papiri, gioiello dell'architettura di Ercolano, ancora parzialmente sepolta dall'eruzione del 79 dopo Cristo. E lo fa grazie alla computer grafica, ricostruita in ogni dettaglio in speciali videoinstallazioni interattive: dal suo profilo imponente sul mare (che nel primo secolo bagnava la città vesuviana), alle affrescate sale interne, l'imponente biblioteca con oltre 1800 scritti filosofici. Sette pannelli che rientrano nei dieci del nuovo allestimento hd, ribattezzato "3.0", all'interno del Museo archeologico virtuale di Ercolano (Mav), in via IV novembre. Il pubblico potrà ammirarle da martedì, a corredo dei 70 "exhibit" già presenti. C'è sempre un po' di magia nella computer grafica, soprattutto quando è al servizio dell'archeologia. Ogni riproduzione, seppur virtuale, restituisce infatti l'immagine esatta di un'ambientazione antica. Un traguardo che gli studiosi e pittori del passato potevano solo limitarsi a sognare nelle "loro" ricostruzioni. Oggi si possono osservare le decorazioni precise di una colonna, il mobilio in una stanza, persino i colori esatti dei muri, ora solo uno spettro di pietre e stucco di come apparivano. Il continuum di studi e ricerche lunghi tre secoli, dà i suoi frutti con la tecnologia. «La fedeltà dei nostri rendering — spiega Ciro Cacciola, direttore del Mav — è il risultato di una lunga ricerca. Vi lavoriamo dal 2013, in contatto costante con uno staff di storici e archeologi. Nemmeno una finestra della Villa dei Papiri si trova dove non dovrebbe essere, in base ai più recenti rilievi scientifici». Vale anche per le statue della domus, riprodotte nella loro esatta posizione grazie ad uno scanner laser 3d, proiettato sugli esemplari originali, straordinari, custoditi al Museo archeologico nazionale di Napoli. Ancora, una proiezione del "tablino" (l'antico salotto romano adiacente all'atrio), il lungo colonnato del peristilio, attorno al giardino e alla piscina. «Il nostro scopo è informare e divulgare — aggiunge il direttore — Anche per questo, ogni tre anni aggiorniamo le nostre installazioni con nuovi inserti». Ai rendering della villa, presentati in anteprima l'anno scorso in una mostra a Madrid dedicata ad Ercolano, che superò i 100 mila visitatori, si aggiungono quelli della domus pompeiana del Citarista (per la prima volta animata digitalmente, in collaborazione con la fondazione Kunst di Amburgo), costruita nel primo secolo avanti Cristo e abitata dalla ricca ed influente famiglia dei Popidii. Il percorso museale è stato interamente ripensato in apposite aree tematiche, dedicate alla città romana, alle case e agli edifici pubblici. Ultima chicca, una macchina interattiva, chiamata iSense, che emana profumi e aromi della Campania felix di duemila anni fa. Ora la parola passa ai visitatori. In costante aumento al Mav: più di 70 mila nel 2014, con un aumento del 12 per cento annuo. Un trend positivo che rispecchia i dati degli ingressi agli scavi di Ercolano dell'ultimo quinquennio: da quasi 292 mila nel 2011 ai 382 mila nel 2014.






news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news