LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Ma il museo a cielo aperto durer solo qualche giorno
24 febbraio 2015 LA REPUBBLICA




NASO E mani schiacciati contro la rete, penna e quaderno. Senza volerlo, ieri mattina anche la classe prima media di Pianoro ha partecipato alla visita guidata ai reperti archeologici emersi dalle viscere del Cantierone. E come loro tanti bolognesi, incuriositi dalle scoperte che stanno emergendo ora dopo ora da sotto terra e che ieri mattina ha illustrato alla stampa la professoressa Renata Curina della Soprintendenza ai beni archeologici, in una visita guidata improvvisata, accompagnata dagli archeologi della cooperativa Phoenix che lavorano nel Cantierone.

Le scoperte di questi giorni non rallenteranno i lavori la premessa : i reperti resteranno dove sono, saranno ricoperti da un telo e poi interrati, conservarli in altro modo diventa difficile . Quindi attenzione: il museo a cielo aperto di via Rizzoli visitabile ancora per alcuni giorni, poi chiuder per sempre. La novit pi rilevante, come anticipato da Repubblica nei giorni scorsi, un tratto di mura di selenite (un gesso che deve il suo nome alla caratteristica di brillare come la luna) del IV secolo, della Bononia di epoca tardo-romana. E' stato costruito spiega la Curina per difendersi dalle invasioni barbariche: la citt sotto assedio si restringe, e viene chiusa dentro queste mura per poterla proteggere meglio. Per il resto, si rileva soprattutto la presenza di edifici di tre, quattro secoli fa, databili tra il 1600 e il 1700. Edifici poi demoliti nel primo Novecento, tra il 1910 e il 1911, per i lavori di allargamento della vecchia via Mercato di Mezzo, come si chiamava via Rizzoli all'inizio del secolo scorso. I detriti dei palazzi rasi al suolo non sono stati portati via ha spiegato Curina ma sono stati buttati nelle cantine sopra le quali si costruita la strada. Uno degli edifici pi antichi, visibile all'altezza del negozio della Tim, il basamento di una torre di epoca medievale, con una fondazione in ciottoli, per cui sono stati reimpiegati anche degli elementi lapidei di epoca romana. Pi avanti, all'altezza del negozio Desigual, c' il ponte sull'Aposa, sempre di epoca romana, tombato in epoche successive.

Ieri iniziato il cantiere in via Ugo Bassi e l'aspettativa della Soprintendenza di trovare reperti simili, una parte della cinta muraria romana in selenite, edifici medievali e rinascimentali. Anche qui, a meno di sorprese straordinarie, i reperti saranno fotografati, identificati e poi ricoperti, come succeder in via Rizzoli gi nei prossimi giorni. Le scoperte saranno poi illustrate al termine del cantiere in colonnine e pannelli informativi fissi. La Soprintendenza ha spiegato Curina aveva gi seguito la prima parte dei lavori del Civis alla rotonda di San Lazzaro, dov' stato rinvenuto un cimitero di epoca tardo-medievale. Al termine dei lavori del Crealis si far certamente qualcosa, una pubblicazione o altro, per ricordare questi ritrovamenti.

Nel frattempo proseguono gli studi anche sui ritrovamenti emersi dal cantiere in Strada Maggiore. Sulla magione templare di Santa Maria del Tempio, al civico 80, lavora dal 2013 il professore Giampiero Bagni dell'Universit di Bologna, con un progetto di ricerca finanziato dall'Universit di Nottingham, insieme alla professoressa Paola Porta, docente di archeologia medievale all'Alma Mater, responsabile per la parte degli scavi. Studieremo anche il cunicolo emerso durante il cantiere dichiara Bagni e lo inseriremo nel quadro della nostra ricerca, che se tutto va bene si concluder con un grande convegno internazionale l'anno prossimo. Ricerca per la quale gi in programma uno scavo all'interno dell'antica magione.







news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news