LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bolzano. Collezionare per un domani. Nuove opere al Museion
Massimiliano Boschi
Corriere del Trentino 20/3/2015

Apre oggi la mostra che ripercorre la storia del museo

Apre oggi alle 19, Collezionare per un domani. Nuove opere a Museion che rester aperta fino al 10 gennaio 2016. In mostra, oltre sessanta lavori creati da circa quaranta artisti entrati a far parte della collezione del Museo dArte Moderna che sorge sul Talvera negli ultimi sette anni.
Si tratta di acquisti, o prestiti a lungo termine, di privati, in primis di Enea Righi, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano. Opere che descrivono le scelte del Museion degli ultimi anni, una selezione di artisti internazionali e locali che rappresentano anche una sorta di bilancio, come ha spiegato la direttrice Letizia Ragaglia: Siamo partiti dalla domanda: come colleziona un museo nel 21esimo secolo? Come le mostre temporanee interagiscono con la collezione? Bene, credo che un museo oggi non possa fare a meno di riattivare la propria collezione, formando una sorta di archivio fluido che fa dialogare opere del passato con quelle di oggi.
Collezionare per un domani evidenzia, secondo la direttrice/curatrice, anche un altro mutamento: Nellarte di oggi venuta a cadere la distinzione netta tra le categorie tradizionali e i diversi generi: pittura, scultura, fotografia etc. In quanto voce del presente, abbiamo scelto, quindi, di testimoniare questa trasformazione e credo che la scultura sia lambito che meglio rappresenta questo mutamento dei linguaggi.
Le barriere tra i vari generi saranno, quindi, esplicitamente scardinate mentre si riconosce: Un impegno continuo su diversi filoni espositivi: i nuovi linguaggi della scultura, lattenzione per posizioni femminili forti e i giovani talenti e il dialogo continuo con il territorio.
Passando alle opere in mostra, i visitatori (ri)troveranno 2nd Steel Square , una scultura di lastre su cui camminare dellamericano Carl Andre, in una sala in cui spicca, tra le altre, untitled, la sedia a rotelle spettacolarmente esagerata della tedesca Isa Genzken. Come detto, la folta presenza di sguardi femminili una caratteristica tipica di Museion che per loccasione esporr opere dellaustriaca Valie Export e di Rosemarie Trockel, ma hanno trovato spazio anche gli artisti pi giovani: il vietnamita Danh Vo, la svedese Klara Lidn, litaliana Monica Bonvicini e le serie fotografiche di Nicol Degiorgis e Vera Comploj.
Per Collezionare per un domani , lo staff del Museion ha pensato anche a una novit: didascalie take away che i visitatori potranno prelevare per leggerle con maggiore tranquillit durante la visita oppure decidere di portarsele a casa. Non solo, dal 23 al 29 marzo, ritorna la #MuseumWeek . Ogni giorno della settimana sar dedicato a un tema specifico ed il pubblico sar invitato a partecipare in prima persona. Sabato prossimo i visitatori saranno invitati a twittare ci che amano di pi del museo, mentre domenica 29 saranno invitati a scattare selfie con le opere in mostra. Gi, perch la maggior parte delle opere nella nuova mostra della collezione sono fotografabili con lo smartphone.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news