LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Unaltra Italia, dagli Uffizi
Alessio Gaggioli
Corriere Fiorentino 22/3/2015

Agli occhi di un turista tedesco non ci sar differenza tra gli Uffizi e lintero Paese quando per Pasqua si trover davanti alla Galleria chiusa per sciopero. Un bolognese o un romano si sorprenderanno di meno, scuoteranno la testa e penseranno: La solita Italia. I sindacati dicono che la loro protesta, programmata per i due giorni (4 e 5 aprile) in cui a Firenze si registra il tutto esaurito, non un ricatto. Il sindaco Nardella auspica un passo indietro di Cgil e Uil perch se lo sciopero si far per la citt sar un grave danno economico e di immagine. Il ministro Franceschini ha rassicurato i 300 lavoratori privati che fanno funzionare le biglietterie, i bookshop, tutti i servizi aggiuntivi: la riforma dei musei varata dal governo e lingresso di un privato chiamato a gestire i servizi dopo anni di proroghe sempre allo stesso consorzio di aziende, Opera Civita Group non metter a rischio loccupazione. Per questo ha definito lo sciopero (se confermato) autolesionista. Cgil e Uil per non si fidano. E colpiscono nei giorni in cui sanno di provocare pi danni per avere il massimo della visibilit. Vecchia cultura sindacale. Il copione immutabile della battaglia (giusta o sbagliata che sia) che si disputa sulla pelle degli altri, cittadini o turisti. Ieri lex sovrintendente Cristina Acidini ha centrato il problema: i musei, nonostante le sue rimostranze a Prefettura e ministero, non sono considerati servizi pubblici. Cos, di fatto, nessuno pu impedire la serrata. Il progetto di riforma dei beni culturali ambizioso. Quasi epocale, visto che in Italia i veri prigionieri dellordinaria incuria, delle burocrazie centrali e periferiche, di anni di sottovalutazioni, del corporativismo, della demonizzazione di tutto ci che privato, sono proprio i nostri musei, i nostri Uffizi con i bagarini in coda assieme ai turisti. la storia di sempre: le cose cominciano a muoversi e cresce la pressione per lasciarle come sono. Ma certo se si inseguono i grandi progetti senza tener conto anche dei problemi che si possono trovare lungo la via (il caso dei dipendenti di Opera, o lo status giuridico dei musei non riconosciuti come servizi pubblici) si rischia di provocare una frenata, se non di tornare indietro invece che andare avanti. Nel caso che investe Firenze c ancora tempo per rimediare. Tutti possono dare un contributo per evitare il peggio. Sia qui che a Roma. Ma ai sindacati che spetta il compito pi importante: liberare i cittadini, diventati (ingiustamente) ostaggi di una rivendicazione (legittima). C bisogno di unaltra Italia. Magari cominciando proprio dagli Uffizi.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news