LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arte africana? Uninvenzione. In quegli oggetti la vita vera
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera 27/3/2015

A nessuno verrebbe in mente di sintetizzare larte europea (dalla Spagna allUcraina, dalla Norvegia alla Grecia) attraverso qualche centinaio di statue, tessuti, sedie, dal Medio Evo ad oggi. Perch allora si ritiene possibile organizzare una simile mostra sullAfrica, che ha una superficie tre volte maggiore di quella europea?
Perch larte africana una nostra invenzione; una creazione che nasce in Europa nel XX secolo ed stata culturalmente livellata come se esprimesse ununica nazione. Sono stati gli europei, nel corso delle esplorazioni e delle conquiste, a conferire o negare prima limprimatur di artigianato ai manufatti africani e poi a consentire la loro promozione al rango di arte, avvenuta ad opera delle avanguardie del XX secolo.
Al contrario, nelle societ africane, quella che gli europei da un centinaio di anni hanno deciso di definire arte non mai stata qualcosa da ammirare, ma da usare; esattamente come nelle religioni africane non si crede agli spiriti, ma se ne fa esperienza. Nel Continente nero laldil condivide il mondo dellaldiqu e il loro incontro avviene proprio attraverso maschere, sculture, tessuti, tatuaggi, feticci.
La cosiddetta arte, pertanto, non un concetto, ma unesperienza che andrebbe considerata un tuttuno assieme alla danza e alla musica che animano i segni. Larte africana nata solo quando lo sguardo critico occidentale lha circoscritta in un museo o una collezione etnografica e questo spiega perch, lungo i secoli, la sua definizione e i suoi confini siano continuamente cambiati: arte primitiva, secondo la teoria evoluzionista, arte tribale, art ngre , arte etnica, sciamanica.
Aggettivi qualificativi che nei secoli sono mutati a seconda del nostro diverso criterio di valutazione. Dellarte africana non si pu dire che cosa sia ma solo quando sia, redigendo una mappa genealogica delle trasformazioni attraverso cui certi oggetti sono posti sotto questetichetta: la sua unidentit di percorso, sostiene in Arte africana Ivan Bargna, che a sua volta accoglie lo sguardo relativistico suggerito da Nelson Goodman in Ways of worldmaking .
Lequivoco di fondo nasce dal fatto che larte africana non aveva finalit estetica. Loggetto scolpito o dipinto era lapparizione sensibile stessa che consentiva alle divinit, agli spiriti, ai trapassati o agli antenati di farsi presenti (solo il dio creatore non viene mai rappresentato). Quella che noi chiamiamo unopera darte in realt unincarnazione, non un simulacro, come sono invece le nostre immagini sacre. Ecco perch non succede mai che in Africa maschere, pitture e sculture siano messe dentro cornici, vetrine o su piedistalli.
Sono oggetti dazione, appartengono alla vita vera e quando non sono pi usati perdono il loro potere; diventano opere da contemplazione per le collezioni e i musei occidentali.
Paradossalmente, nello stesso tempo in cui larte europea, nel XIX secolo, smarriva il dialogo con la sacralit, si innamorava di una cultura formale primitiva che era ancora tuttuno col sacro.
Su di essa, per, gettava uno sguardo condizionato dalle nostre categorie estetiche, per cui bella una scultura Fang del Gabon perch collegabile a Brancusi o perch sembra cubista, astratta, surrealista.
Se quindi da un lato lEuropa, ponendo i suoi occhi su quellarte, ne ha stravolto il significato, da parte sua lAfrica ha fatto implodere larte occidentale liquidandone definitivamente i secolari valori tecnici di mimesi, prospettiva, verosimiglianza, naturalismo, emotivit, narrativit.
Allo stesso modo, nella societ africana si va ormai esaurendo lantica funzione di culto posseduta da quegli oggetti chiudendo cos il corto circuito fra Europa e Africa che rispecchia in toto quello politico.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news