LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TESORI DI SICILIA. GRAN DUELLO FRA CROCETTA E MINISTRO
LA SICILIA Mercoled 01 Aprile 2015





Una vecchia storia, l'incapacit della Regione siciliana di trasformare in ricchezza i propri giacimenti culturali. Un patrimonio unico al mondo, inserito in un contesto paesaggistico che tutti ci invidiano. Il lamento di Dario Franceschini, ministro dei Beni e attivit culturali e Turismo (la Sicilia mi mette in imbarazzo), acutamente evidenziato da Ottavio Cappellani nella sua rubrica su questo giornale, per, non pu essere interpretato solo come un rimprovero.
Deve servire da stimolo per provare finalmente a mettere in campo una politica, vera, di valorizzazione di siti archeologicI e musei e attrarre quelle masse di turisti che fin qui sono rimaste solo un sogno.

Sarebbe opportuno chiedersi cosa ha impedito finora di sfruttare le enormi potenzialit che i nostri avi e la natura ci hanno regalato. Il ministro Franceschini non ha poteri per intervenire in Sicilia, perch sui beni culturali ha potest esclusiva la Regione. L'autonomia statutaria, per, anche in questo caso, non stata un'opportunit in pi, ma una palla al piede. Ha pure ragione il presidente Crocetta quando ricorda al ministro che qui non si sono mai verificati crolli, come a Pompei. Ma bisogna, una volta per tutte, domandarsi perch il turismo siciliano non decolla. Innanzitutto, perch, nonostante la pletora di dipendenti, non si riesce a garantire un'apertura dei siti le domeniche e nei giorni feriali; perch c' poca elasticit negli orari, soprattutto nei mesi estivi. Che senso ha tenere aperti musei e siti archeologicI mentre la gente al mare e tenerli chiusi di sera?

Probabilmente, ci sono a monte cause ancora pi profonde. La Sicilia nel mondo fa scalpore pi per le efferate stragi mafiose, che per la sua cultura e l'agroalimentare. I ricchi turisti americani, cinesi, giapponesi o indiani che si spingono al di sotto della linea della palma di sciasciana memorira, non arrivano fin qui per visitare il Teatro antico di Taormina o il Museo Abatellis di Palermo dove sono custodite opere di grande valore artistico. Vengono in Sicilia per provare il brivido di parlare con il figlio di Bernardo Provenzano o per visitare i luoghi in cui sono state perpretrate le peggiori nefandezze della mafia. E di ci siamo un po' tutti responsabili i siciliani, incapaci di esportare la vera immagine dell'Isola, terra laboriosa e bellissima.


01/04/2015



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news