LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Le sale vista Salute contese tra Musei e Soprintendenza: gli uffici traslocano
Alice DEste
Corriere del Veneto 7/4/2015

VENEZIA. Hanno dovuto sbaraccare le stanze a gran velocit. Tra il saluto dellex soprintendente del polo museale Giovanna Damiani e larrivo del nuovo, Daniele Ferrara gli uffici sono finiti in corridoio, raccolti in scatoloni e pronti per traslocare. Archivi, suppellettili, documenti tutto pronto per liberare le stanze contese per anni tra soprintendenza e Fondazione musei civici, destinate a diventare parte del Museo Correr.
Tutta questa corsa non ha senso dice Massimo Grella, segretario generale della Cisl Fp Venezia le stanze del polo museale andavano restituite gi da almeno 4 mesi alla Fondazione musei civici visto lintervento del Demanio. Ma evidentemente finora la prescrizione era stata sottovalutata. Leredit del trasloco stata lasciata al nuovo soprintendente.
La storia risale al 2006 e a raccontarla Gabriella Belli, direttore dei Musei civici. Nove anni fa stata stipulata una convenzione tra Demanio e Comune ch prevedeva che tutte le stanze fronte Bacino di San Marco decorate e che facevano parte dellantico Palazzo reale sarebbero state destinate ad uso museale e non pi come luoghi di rappresentanza delle istituzioni o uffici , spiega Belli. Quello era stato il primo atto a sancire che quel piano nobile del palazzo doveva essere aperto al pubblico allinterno del Correr. Poi per non accaduto, dice Belli.
Quel passaggio di consegne aveva avuto anche il via libera del ministero dei Beni culturali che si espresse in modo chiaro: le stanze dovevano essere aperte alla citt. Belli spiega perch: Si tratta di stanze preziosissime forse tra le pi belle del palazzo reale, allinterno, in alcuni casi, ci sono ancora gli arredi originali completi. Sono molto importanti perch nel nostro progetto del grande Correr permetteranno di aprire alla citt uno spazio mai visto finora.
Si tratta di dieci stanze, che nonostante i ripetuti solleciti, lex soprintendente al polo museale Giovanna Damiani, non aveva mai ceduto. Tre erano quelle occupate dalla soprintendente spiega Belli poi ce nerano altre sei, con vista sulla Salute, praticamente vuote. La richiesta di liberarle era stata ripetutamente fatta, anche dal Ministero, ma non andata cos.
Al punto che un anno e mezzo fa i Musei civici avevano chiesto un nuovo parere allAvvocatura di Stato che ri-analizzando gli atti intercorsi tra Comune e Demanio, aveva ribadito il fatto che luso di quelle stanze spettava alla Fondazione musei. Ma tanti pareri non avevano smosso la situazione e soprattutto gli uffici, in attesa di trovare una sistemazione. Quando sono entrata in quelle stanze dice Belli - ho visto alcuni tra gli spazi pi belli del palazzo. Penso che siano spazi da condividere con i cittadini. Su questo fronte ho trovato fin da subito grande disponibilit del nuovo sovrintendente Ferrara. Infatti a ridosso del cambio della guardia in soprintendenza, gli ostacoli sono stati superati. Gli uffici andranno al piano superiore. Non abbiamo messo fretta al trasferimento continua la direttrice ovviamente. Ma quello del passaggio di soprintendenze era il momento giusto per farli. Il trasloco in corso. Poi partiranno i restauri delle dieci stanze. Ad occuparsene, come per le stanze di Sissi, sar il comitato francese per la salvaguardia di Venezia tramite il suo presidente Jrme-Franois Zieseniss.I primi lavori cominceranno nei prossimi mesi. E non appena la sistemazione sar conclusa diventeranno parte integrante del percorso del Museo Correr, aperto al mondo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news