LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Scavi, il Comune non li pu chiudere
Camilla Bertoni
Corriere del Veneto - Verona 9/4/2015

Scontro sulla propriet, nuova lettera della soprintendente a Palazzo Barbieri

VERONA. Non sembra essere stata gradita la dichiarazione rilasciata ieri dal Comune e rivolta alla Soprintendenza in merito alla propriet degli Scavi Scaligeri.Il chiarimento continua a livello diretto tra la soprintendente ai Beni Archeologici Simonetta Bonomi e il direttore generale del Comune Marco Mastroianni. Gli Scavi non possono e non devono essere chiusi, dichiara il presidente della commissione Cultura della prima circoscrizione Luciano Zampieri, della Lista Tosi.

VERONA. Non sembra essere stata gradita la dichiarazione rilasciata ieri dal Comune e rivolta alla Soprintendenza in merito alla propriet degli Scavi Scaligeri. Ma il chiarimento di una situazione che sembra piuttosto intricata continua ora a livello diretto tra la soprintendente ai Beni Archeologici Simonetta Bonomi e il direttore generale del Comune Marco Mastroianni. Di certo c che gli Scavi non possono e non devono essere chiusi dichiara il presidente della Commissione Cultura della Prima Circoscrizione Luciano Zampieri, della Lista Tosi -: sarebbe un danno troppo grosso, sia in relazione alla conservazione dei reperti archeologici che in relazione alla vita stessa del centro espositivo, frutto del connubio tra i reperti e le mostre di fotografia. Sarebbe troppo difficile ripartire da zero. La dichiarazione di ieri del Comune, che si concludeva con un invito nemmeno tanto velato alla Soprintendenza a partecipare alle spese, era firmata dal dg Mastroianni e arrivava in risposta alle perplessit espresse da Simonetta Bonomi al Corriere di Verona : a una richiesta di chiarimenti su chi avrebbe fatto la manutenzione degli Scavi durante lannunciato periodo di chiusura in concomitanza con limminente cantiere di restauro di Palazzo del Capitanio, acquistato dalla Fondazione Cariverona, Mastroianni aveva risposto che ci si rivolgesse ai nuovi proprietari.
Nessun nuovo proprietario, aveva risposto Bonomi, gli Scavi erano e sono del Comune che ne deve garantire il decoro e la fruizione, cos come spiegato dallart. 102 del codice dei Beni Culturali. Situazione molto complessa quella degli Scavi che sono uno spazio ibrido, di propriet si del Comune, ma dove per i reperti che ricoprono gran parte della superficie, come ha rimarcato il Comune nella sua dichiarazione di ieri e come sa benissimo anche la Soprintendenza, sono di propriet dello Stato. Quando nel 96 si inaugur il Centro di Fotografia era sindaco Michela Sironi che spiega: Gli Scavi erano in abbandono e degrado, la nostra amministrazione volle fortemente che si aprisse il Centro e gli occhi sulla strada da cui i reperti si vedono. Un abbinamento tra moderno e antico che riport gli Scavi in vita e in contatto con il grande pubblico. Chi se ne dovrebbe occupare ora se non il Comune?. In effetti la loro manutenzione sempre stata affidata al Comune e i proventi, provenienti dagli ingressi alle mostre organizzate dal Centro di Fotografia, il cui successo legato anche alla location, sono sempre andati nelle tasche del Comune, cos come le spese di sostenimento del Centro.
Spese che il sindaco Flavio Tosi aveva dichiarato essere alte, dichiarazione che aveva fatto temere la chiusura definitiva, smentita poi da Antonia Pavesi, consigliera delegata alla Cultura. Di qui la manifestazione #scaviaperti che ha raccolto migliaia di firme per scongiurare la chiusura degli Scavi, temporanea o definitiva che sia, e che si prepara a inasprire la battaglia per il 10 maggio. incredibile dichiara ancora Zampieri che lAmministrazione si muova solo in risposta ai cittadini che sollevano il problema. La cosa andava pensata prima, indipendentemente da chi e in quale percentuale sia il proprietario. Il Comune non pu rispondere come se la cosa non lo riguardasse. Sul caso interviene anche larchitetto Libero Cecchini autore del restauro degli Scavi che furono finanziati dal ministero: Non capisco perch si debbano chiudere gli Scavi durante il cantiere a Palazzo del Capitanio per questioni di sicurezza: mi sembra che si potrebbe procedere per stralci, magari lavorando sul lato di via Dante durante lestate per consentire la continuit dellattivit del centro. Non entra Cecchini nel merito delle questioni su chi sia il proprietario e chi debba accollarsi la manutenzione, ma ricorda che allepoca la Soprintendenza propose di collocare qui i suoi uffici, mentre il Comune rifiut e volle a tutti i costi tenere gli Scavi e aprire il Centro di Fotografia. ovvio che ora, se vuole mantenere intatto questo tesoro, il Comune deve garantire almeno laccensione della climatizzazione. E non si pu pensare di chiudere un cortile che una delle attrazioni principali della citt.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news