LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Motovelodromo,torna lo spettro del supermercato
GABRIELE GUCCIONE
12 aprile 2015 LA REPUBBLICA


IL CASO/NUOVA OFFERTA AL COMUNE PER COSTRUIRE UN CENTRO COMMERCIALE NELLO STORICO STADIO DEL CICLISMO


UN CUBO di cemento per l'ipermercato. Un altro cubo per il centro fitness. In mezzo alle due "scatole", che sorgerebbero tra le due curve anni venti del Motovelodromo, altrettanti campi da calcetto a cinque: torna a fare la sua comparsa, dopo che l'ipotesi sembrava accantonata per sempre, il progetto di riuso dello stadio del ciclismo di corso Casale in chiave commercial-sportiva. A farsi avanti sono gli stessi operatori privati che gi due anni fa avevano avanzato una prima proposta, a detta di chi ne aveva visto le bozze, meno d'impatto dell'ultima. Si tratta dell'immobiliarista Piermario Sossetto e della sua Il Fortino Srl, la stessa societ che sta ristrutturando Palazzo Martini di Cigala in via della Consolata. Di recente ha illustrato al sindaco Piero Fassino un nuovo progetto, che entra pi nel dettaglio rispetto agli schizzi di due anni fa. Ma che nella sostanza, a parte un campo di rugby che dovrebbe sorgere al posto dell'aera verde fuori dall'impianto storico, fa perno sempre sul riutilizzo commerciale dell'area e sulla creazione, all'interno dell'edificio Liberty, di un ipermercato.

Dal Comune, proprietario dell'impianto, per il momento nessuno si esprime sul merito del progetto. La questione spinosa. E anche se i privati avrebbero di che convincere le smagrite casse comunali l'altra volta erano arrivati ad offrire dai 10 ai 12 milioni di euro i vincoli della Soprintendenza e l'alzata di scudi di due anni fa, con l'appello del mondo del ciclismo, per scongiurare l'operazione immobiliare, sarebbero difficilmente superabili. Se per il progetto arrivato fino al piano nobile di Palazzo Civico, certo non solo per cortesia nei confronti di chi l'ha pensato.

La citt certo intenzionata a trovare un futuro all'impianto, finito tra l'altro al centro di un'inchiesta della Procura sull'attuale concessione e sul suo titolare, con il quale in corso un annoso contenzioso con il Comune che ne aveva dichiarato la decadenza davanti al Tribunale amministrativo regionale.

L'ipotesi ipermercato e centro privato dedicato allo sport potrebbe aiutare per ad imporre un'accelerazione sulle questioni legali ancora aperte e spingere verso una risoluzione consensuale tra i litiganti. A quel punto lo scoglio, verso la trasformazione dell'impianto in un centro commerciale, sarebbe di natura tecnica: i vincoli delle Arti e anche del piano regolatore. Senza contare altri ostacoli di natura urbanistica: i parcheggi che dovrebbero essere garantiti per rispettare gli standard previsti, in una zona dove pi facile trovare un ago in un pagliaio che un posto libero, e i problemi legati alla viabilit di corso Casale, soggetta per sua natura agli ingorghi e lunghe code. Certo, all'orizzonte dovrebbe esserci una variante urbanistica per modificare le destinazioni d'uso.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news