LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli non ricorda Tot. E il museo resta un miraggio
Espedito Vitolo
Corriere del Mezzogiorno 16/4/2015

Dimenticato il 48 anniversario della morte. Le promesse del sindaco

Napoli. Daccordo, non un anniversario tondo anche se mancano solo due anni al mezzo secolo. Per dimenticarsi di Tot assurdo. Nessuna corona davanti alla sua statua o alla targa davanti alla sua casa, nessun mazzo di fiori nella strada a lui dedicata. Niente di niente. E molti cittadini non lhanno mandata gi. Mentre ovviamente continua la vergogna del museo che da venti anni dovrebbe essere a lui dedicato, con centinaia di oggetti che potrebbero prendere il volo per altri lidi.
Ma questa volta non si tratta di una storia di mancanza di fondi. Anzi. Al Museo di Tot, pronto da ventanni e mai aperto, non sono mai mancati i soldi. In due decenni ne sono stati spesi tanti. Cos le teche ci sono, le stanze sono pronte e imbiancate. Ma manca il via libera per tutta una serie di ragioni burocratiche e di accordi da prendere tra soggetti diversi nel gestire la struttura. E mentre il medico studia il malato muore. Cos tutto quello che era stato fatto rimasto nellabbandono e nel degrado. E ora bisogna fare tutto da capo. Nel 2010, il Museo apr per poche ore con la figlia di Tot, Liliana de Curtis che guardava le teche vuote e fantasticava su tutto quelle che avrebbe voluto metterci. Gli oggetti personali dellattore di culto Liliana li conserva tra la sua casa napoletana e quella romana. Ma se il museo non apre dove finiranno? Il rischio che finiscano in unaltra citt, magari pi interessata al nobile de Curtis, alto. Nel 2007 e nel 2008 una piccola parte di quei cimeli fu esposta in due mostre. La prima allex salone Margherita sotto la Galleria e la seconda al Teatro San Ferdinando. Fu un enorme successo di pubblico. Lanno scorso quando il Comune stanzi oltre 400 mila euro il sindaco Luigi de Magistris scrisse su Fb: Finalmente Napoli avr il suo Museo dedicato a Tot. Poi il sindaco spieg: Contestualmente ai lavori procederemo alla definizione di un modello di gestione insieme a tutti i soggetti che hanno contribuito e stanno contribuendo alla sua realizzazione. Ma pare che uno dei problemi insormontabili sia il caso dellascensore che non si riesce a impiantare a Palazzo dello Spagnuolo. E poi altri mille nodi burocratici. Che un anno dopo quelle dichiarazioni non sembrano essere stati sciolti. Ma siamo Uomini o caporali? E poi la somma che fa il totale. Tot aveva le idee chiare ma forse di fronte alla telenovela del suo museo avrebbe detto altro.
Per il momento se la citt dimentica uno dei suoi attori simbolo, su Facebook un fiorire di gruppi che lo ricordano attraverso le sue frasi, i suoi video, gli aneddoti a lui legati. In fondo nellera del web pi giusto cos. Perfino i francesi llInstitut francais di Napoli hanno voluto ricordare Tot con un piccolo festival dei suoi film.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news