LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Boldrini: "Togliere la scritta Dux dall'obelisco del Foro"
Repubblica-Roma, 17/04/2015

Alcuni partigiani hanno chiesto al presidente della Camera di abbattere il monolite. Ma il pd Orfini replica: "L'iscrizione non va cancellata"


"Si dovrebbe togliere la scritta 'Dux'" dall'obelisco del Foro Italico a Roma". A dirlo, ieri al termine della cerimonia in Aula a Montecitorio per ricordare il 70esimo anniversario della Resistenza, stato il presidente della Camera, Laura Boldrini.

Alla fine della cerimonia il presidente Boldrini stata avvicinata da alcuni partigiani inviati a Montecitorio. "Dopo tutto quello che ci siamo detti- ha sottolineato un partigiano- penso che dovremmo fare qualcosa per ripulire tutte le strade d'Italia dal fascismo. E- ha proseguito il partigiano- sarebbe ora di abbattere quella colonna al Foro Italico con la vergognosa scritta 'Mussolini Dux". Un invito a cui il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha risposto: "Per lo meno ora di togliere la scritta".

La colonna di cui si parla l'obelisco che venne eretto nel 1932 davanti al complesso sportivo del Foro Italico e che originariamente prese il nome da Benito Mussolini, a cui l'obelisco era dedicato. Sul fusto bianco della colonna, che accoglie ancora oggi chi reca allo Stadio Olimpico, a caratteri cubitali permane la scritta "Mussolini Dux" che ciclicamente provoca richieste di cancellazione.

Ma la proposta del presidente della Camera ha immediatamente suscitato la polemica politica. "La scritta Mussolini Dux sull'obelisco del Foro Italico? "Io la lascerei l" ha replicato il commissario Pd Roma e presidente Pd nazionale Matteo Orfini. "Noi siamo un Paese antifascista - ha aggiunto Orfini - i principi della lotta antifascista sono scritti nella nostra Costituzione. Non abbiamo bisogno di cancellare la nostra memoria, seppur a tratti drammatica". "Credo- ha concluso - che la 'damnatio memoriae' sia un elemento di debolezza e non di forza da parte di chi la esercita".

E dalla parte di Orfini si schiera anche il leader della Destra e vicepresidente del consiglio del Lazio, Francesco Storace. "Orfini mejo de Fini. Il presidente del Pd ha dato una lezione alla Boldrini, a cui da' fastidio la storia nazionale- ha scritto in un tweet Storace- La presidente della Camera scoprir prima o poi l'Istituto della Previdenza Sociale, fondato nel 1933, e proporr di abolire direttamente le pensioni...".



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news