LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - La villa di Giannutri si spalanca ai turisti
di Luca Centini
10 aprile 2015 IL TIRRENO

ISOLA DI GIANNUTRI I tesori delle isole dell'arcipelago toscano alla portata dei turisti, finalmente. Dalla Villa romana di Giannutri, che da giugno sar riaperta al pubblico in via sperimentale (un massimo di 75 visitatori per 3 visite giornaliere), ai nuovi percorsi tematici a Pianosa, impreziositi dalle scoperte compiute dagli studiosi della Soprintendenza e dell'Universit di Siena. un accordo storico, ottenuto non senza fatica, quello stretto tra il Parco nazionale dell'arcipelago toscano e la Soprintendenza dei beni archeologici della Toscana per la manutenzione straordinaria e la promozione alla fruizione dei siti di interesse archeologico dell'isola di Giannutri e Pianosa. Il consiglio direttivo del Parco ha infatti approvato un atto di indirizzo, a cui seguir a stretto giro la definizione di un accordo definitivo tra i due enti. L'obiettivo portare a regime, gi da questa estate, novit destinate a rivoluzionare la fruizione dei tesori del passato nelle due isole dell'arcipelago toscano. Erano anni che il Parco e la Soprintendenza valutavano il modo pi efficace per aprire al pubblico la Villa romana di Giannutri. Un sito di assoluto interesse, caratterizzato dai resti di un'abitazione patrizia di epoca domiziana. Il sito, passato da un paio di anni nella completa disponibilit della Soprintendenza, non mai stato aperto al pubblico (visitato solo da chi, di straforo, entrava forzando le rete di recinzione). Per anni abbiamo lavorato a questo obiettivo - fa sapere il direttore del Parco, Franca Zanichelli - siamo orgogliosi dell'accordo trovato con il responsabile toscano della Soprintendenza Pessina, e con i responsabili locali Rendini (Giannutri) e Alderighi (Pianosa). Ora c' da lavorare assieme per mettere in sicurezza i siti archeologici e organizzare i percorsi di fruizione e le visite guidate. Il Parco, tra Pianosa e Giannutri, ha previsto un impegno di spesa di 60.000 euro. L'idea del Parco nazionale aprire la Villa romana dal 1 giugno al 30 settembre: tutto i giorni nei mesi di luglio e agosto, nel weekend a giugno e settembre. Per questo sar messa in sicurezza la scala di accesso al sito archeologico e sar ricostruita la rete di recinzione. Il Parco si occuper della formazione di guide specializzate (un ibrido tra guide ambientali e archeologiche) che sappiano spiegare ai turisti tutti i dettagli sui resti di epoca romana. Il massimo di visitatori giornalieri, nella prima stagione "sperimentale", di 75 persone, suddivise in tre turni quotidiani. Per l'accesso si pagher un biglietto che sar venduto presso l'info Park Area a Porto Santo Stefano e anche sull'isola, dove una guida diffusa comunicher ai turisti la disponibilit di posti residui per le visite. un passo importante - commenta il direttore del parco Franca Zanichelli - ci abbiamo lavorato a lungo con la Soprintendenza non senza difficolt, ora siamo in grado di partire.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news