LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Ambiente, allarme della Forestale
Pietro Gorlani
Corriere della Sera - Brescia 22/4/2015

Il comandante Mulattiero: Se ci aboliscono nessun risparmio e meno controlli

Nonostante lorganico dimezzato dalla spending review la Forestale nel 2014 ha effettuato 9 mila controlli in provincia di Brescia. In cantiere lapertura di una stazione nella Bassa, zona ad alto tasso di eco reati. Ma il governo ha in programma la sua fusione con la Polizia, ipotesi a cui il comandante Mulattiero contrario.

Passata lalta cancellata in ferro ed entrati nel palazzone verde scuro del comando stazione del Corpo Forestale, tra le casette a schiera di San Polo, si respira unaria di disincanto, rammarico, risentimento.
Non facile lavorare per uno Stato che ti considera il corpo di polizia pi inutile, quello che va tagliato, fuso, rimpastato, cancellando con un decreto due secoli di storia a difesa dellambiente. Quellambiente che in una delle province pi vaste e variegate dItalia messo a repentaglio da migliaia di aziende, dal traffico di rifiuti, dal fenomeno del bracconaggio. Qui pi che altrove avrebbe senso che la Forestale non sparisse. Ne parliamo con il comandante Pier Edoardo Mulattiero, 57 anni, a Brescia da fine 2012.
Comandante, quali sono i vostri compiti principali?
Il Controllo e la tutela del territorio, dellattivit venatoria, lutilizzo dei boschi, il rispetto dei vincoli idrogeologici, del benessere animale. Interveniamo anche in caso di episodi dinquinamento e svolgiamo indagini ambientali per conto della Procura. Nel 2014 i controlli effettuati sono stati quasi 9mila.
In quanti siete? Riuscite a monitorare un territorio cos vasto e con molteplici criticit ambientali?
Siamo in settantuno. Undici qui al comando provinciale a San Polo, gli altri nei 19 comandi stazione sparsi sul territorio. La pianta organica prevede 128 agenti. Ne abbiamo solo la met. Lo scorso anno a causa della spending review sono stati chiuse le stazioni di Idro, Capo di Ponte, il nucleo operativo di Breno, Corteno Golgi, Vezza dOglio. In quattro uffici c un solo agente e quindi non possibile far funzionare una pattuglia di controllo. Il comando di Brescia ha competenza territoriale su 66 comuni dellhinterland e della pianura. Per questo abbiamo in progetto lapertura di un comando stazione nella Bassa, dove c unalta concentrazione di attivit industriali ma anche di allevamenti agricoli e dove andrebbe migliorata la sistematicit dei controlli. Vorremmo aprire un altro comando stazione nel basso Garda, tra Desenzano e Lonato. Ma a monte di tutto c un problema di personale oltre che di risorse economiche, visto che non abbiamo quasi pi nemmeno benzina per le auto. Servirebbe un Comune che desse la disponibilit degli uffici.
.. .Non avete pi benzina per le vostre auto?
Succede ciclicamente. in ritardo larrivo dei buoni carburante per le nostre 35 vetture.
Veniamo al disegno di legge che vuole la soppressione della Forestale. Un mese fa passato in commissione al Senato, Renzi sembra intenzionato a far sul serio, anche se si moltiplicano gli appelli a vostra difesa.
Non spetta a me dare giudizi politici. Mi limito a dire che i costi fissi del personale rimarrebbero. Non possono licenziarci ma devono fonderci con un altro corpo di polizia.
Si parla di una fusione con la Polizia di Stato, meno probabile lipotesi di annettervi la polizia provinciale. Che ne pensa?
Il Corpo Forestale ha la funzione fondamentale di prevenire i reati ambientali, grazie allazione di controllo. Funzione a forte rischio se finissimo in un altro corpo a carattere spiccatamente repressivo. Sarebbe forse pi opportuno il rinforzo delle polizie provinciali.
La Forestale rischia di sparire ma nel Bresciano la polizia provinciale ha chiuso 8 distaccamenti; 3 carabinieri dei Noe controllano altre 3 province; lArpa ha dimezzato il personale e chiuso i distaccamenti sul territorio. Proprio mentre sta arrivando la nuova legge sui delitti ambientali si depotenziano gli organi che dovrebbero applicarla?
Gli organi deputati al controllo dellambiente sono del tutto insufficienti rispetto alle necessit del territorio. Tornando alla Forestale: senza lattivit di prevenzione e controllo il rischio di trovarsi di fronte a nuovi danni ambientali dai costi molto maggiori del risparmio derivante dalla chiusura di qualche ufficio.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news