LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Cava romana di Tarnone, affiorano nuovi reperti
21 aprile 2015 IL TIRRENO


CARRARA. Anfore, stoviglie e alcune grandi ruote di marmo, con tanto di incisioni raffiguranti delle lettere: questo il tesoretto riportato alla luce, dopo chiss quanto tempo, durante i lavori alla Cava Romana del Tarnone. Il sito ormai da anni al centro di un intervento di recupero, il Piuss, co-finanziato con uno stanziamento da 1.981.405 euro da Regione Toscana e Comune: l'inaugurazione dovrebbe tenersi di qui a poche settimane, probabilmente a giungo. E proprio mentre il cantiere in dirittura di arrivo dalla cava sono spuntati alcuni preziosissimi reperti. Il ritrovamento ha suscitato l'interesse della Soprintendenza per i Beni Archeologici che ha inviato al Tarnone la dottoressa Emanuela Paribeni, responsabile per l'area che comprende il nostro territorio.

Gli esperti hanno deciso di sottoporre i reperti agli esami necessari alla loro datazione: secondo indiscrezioni infatti la collocazione storico-temporale dell'intera cava potrebbe essere diversa da quella finora conosciuta, secondo la quale l'attivit qui risalirebbe all'epoca tra il III secolo a.C e il secolo I d.C. Un possibile colpo di scena su cui gli studiosi stanno indagando e che potrebbe avere ripercussioni sulla consegna del sito. A giugno finiremo i lavori ha annunciato l'assessore Fabio Traversi, responsabile del progetto Piuss che ha accompagnato sul posto per un sopralluogo la commissione Attivit Produttive. Quello della Cava Romana dovrebbe diventare, nelle intenzioni dell'esponente dell'amministrazione, un vero polo di attrazione turistica immerso nel cuore delle cave. Percorrendo una via situata qualche chilometro a valle del paese di Colonnata, si arriva in un grande piazzale affacciato sui bacini marmiferi con vista sul mare: qui gi pronta una struttura destinata a ospitare un punto ristoro e un info-point per l'accoglienza dei turisti. Di qui i visitatori potranno raggiungere la Cava Romana, direttamente a piedi ( previsto anche un sistema di trasporto per disabili), e ammirarla da varie angolazioni percorrendo una passerella panoramica appositamente allestita.

In alto, proprio a ridosso degli scavi antichi, c' un altro punto di accoglienza anche questo con una vista mozzafiato.

I lavori sono terminati, quello che resta da stabilire quale materiale utilizzare per la strada di arroccamento e come risolvere i problemi alla ex Stazione Marmifera, ha spiegato Traversi. Reperti archeologici a parte, infatti, la Soprintendenza sta seguendo i lavori anche per quanto riguarda l'impatto paesaggistico delle opere e avrebbe imposto di utilizzare per la pavimentazione della strada di accesso alla cava un materiale bianco che per, secondo i tecnici del municipio, rischierebbe di essere lavato via alla prima pioggia.

Per questo l'amministrazione ha aperto un confronto che, si dice, non dovrebbe essere di difficile soluzione.

Pi complicate o quantomeno annose, le problematiche della ex Stazione Marmifera: situata poche centinaia di metri a valle della Cava Romana; secondo l'assessore Traversi dovrebbe diventare parte del polo turistico del Tarnone, ospitando magari un museo multimediale.

L'edificio della ex Stazione soggetto per a frequenti allagamenti a causa di un canale che discende direttamente dalle cave: non solo, sul piazzale che circonda l'ex Stazione si affaccia una sassaia che non in sicurezza e dunque potrebbe rappresentare un rischio per i visitatori.

Se non effettuiamo questi interventi di messa in sicurezza idraulica e geologica la ex Stazione non potr essere utilizzata, ha dichiarato Traversi lamentando che, nonostante questi problemi siano noti da almeno cinque anni, finora in municipio nessuno ha fatto nulla per risolverli. Llufficio marmo lo sa, la giunta lo sa.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news