LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Scuola Grande di San Marco uno scrigno darte
di Vera Mantengoli
24 aprile 2015 LA NUOVA VENEZIA


Venezia per me rimane la citt pi preziosa del mondo. Ieri pomeriggio, nella sala capitolare dell'Ospedale Civile, Salvatore Settis ha presentato con queste parole il libro La Scuola Grande di San Marco, edito da Franco Cosimo Panini e parte della collana da lui diretta chiamata Mirabilia Italiae Guide. Ormai di casa a Venezia, con una mostra in programma il 6 maggio alla Fondazione Prada, Settis si augurato che la prossima amministrazione sappia governare la citt e non si risparmiato di ribadire che le grandi navi non devono entrare in laguna: Chi sostiene che i grattacieli galleggianti possano entrare a Venezia sta delirando e dimostra di non avere la pi pallida idea di cosa vuol dire salvaguardia. Una parola, la salvaguardia, che invece si sta radicando sempre di pi nel progetto del direttore generale dell'Asl 12 Giuseppe Dal Ben che ha paragonato il grande lavoro di restauro, di recupero degli spazi e delle prestigiose collezioni di libri dell'Ospedale Civile, alla crescita di un albero. Pi un albero ha radici forti e profonde, ha detto Dal Ben insieme agli altri relatori, il docente Gherardo Ortalli e l'autore dei testi Gabriele Matino, pi robusto, come quello che stiamo facendo, rimanendo prima di tutto uno spazio sanitario, nel senso pi ampio di cura. La guida ha due caratteristiche: testi approfonditi e scritti nello stesso tempo con un linguaggio accessibile a tutti e un disegno in ogni pagina per spiegare dove ci si trova. La Scuola di San Marco arrivata come oggi la vediamo attraversando difficolt e ostacoli, ma riuscita a rimanere in vita dalla sua fondazione, avvenuta nel 1261. Maestranze, pittori confratelli e cittadini per generazioni non si sono scoraggiati davanti a nulla, ha raccontato Matino, ma si sono prodigati affinch la scuola potesse essere la sede pi prestigiosa di Venezia e ci riuscirono. Secondo Ortalli, la novit del percorso della Scuola Grande di San Marco che rappresenta un altro modo di valorizzare la citt: Di fronte a una citt soffocata da un via vai selvaggio, ha detto, questo luogo pubblico invita a cambiare il modo di visitare gli spazi perch va controcorrente nei confronti di un turismo mordi e fuggi. Dalla meravigliosa realizzazione architettonica alle collezioni che arricchiscono le sale interne, oggi la Scuola di San Marco d la possibilit al veneziano di tornare indietro nei secoli e di rivivere l'atmosfera di solidariet e passione scientifica che furono le basi per la costruzione dell'attuale Ospedale Civile, un pezzo importante della citt che i veneziani sentono loro.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news