LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. «Per Palazzo Strozzi un anno straordinario»
Valeria Ronzani
Corriere Fiorentino 1/5/2015

Nel 2014 visitatori aumentati del 70 per cento. Bini Smaghi: soldi pubblici indispensabili

Ha chiuso col botto la gestione di Palazzo Strozzi firmata James Bradburne. Dopo le difficoltà del 2013, i dati del 2014 presentati ieri alla stampa dal presidente Lorenzo Bini Smaghi sono più che lusinghieri: 70% in più di visitatori rispetto all’anno precedente, risultato che ha consentito di portare il bilancio della Fondazione in attivo di 160.000 euro. Che andranno a rafforzare un patrimonio di 2,5 milioni di euro. Anche se l’apporto dei privati ha conosciuto un’ulteriore contrazione rispetto al 2013: 2 milioni di euro due anni fa, 1,6 l’anno scorso. 400.000 euro che la Fondazione ha recuperato grazie alla propria attività. Il contributo degli altri partner è rimasto sostanzialmente immutato: 2 milioni di risorse pubbliche, 1 dall’Ente Cassa. Ben 2,6 milioni da risorse proprie rispetto all’ 1,4 del 2013. «La perdita sul privato – riflette Bini Smaghi – è certamente colpa della crisi, ma la normativa fiscale italiana, e direi pure europea, è tale che rende indispensabile il contributo pubblico a sostegno della cultura. Il nostro bilancio è in sostanziale equilibrio, il pubblico incide per un 30%, e nel nostro Paese non è pensabile scendere sotto questa quota. L’ingresso della Regione quale partner sostenitore ha integrato la mancanza della Provincia, sempre partner, ma senza erogazioni. C’è poi il problema della Camera di Commercio. Stiamo parlando col nuovo presidente per arrivare a un contributo, anche se lontanissimo dagli 800.000 di qualche anno fa. La mutata normativa li ha costretti ad azzerare ogni finanziamento, per ripartire da zero».
È rispetto alla ricaduta sull’indotto la funzione di una realtà ormai affermata internazionalmente come Palazzo Strozzi: «61 milioni di euro, quasi il doppio rispetto all’anno precedente. Le nostre valutazioni si basano su metodologie consolidate e prendono in esame solo non residenti venuti a Firenze richiamati dalle nostre iniziative».
Che quello di Palazzo Strozzi sia un brand affermato e autorevole sul palcoscenico internazionale, lo prova il fatto che la mostra attualmente in corso al piano nobile, Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico, ha visto il coinvolgimento della fondazione fiorentina su preciso invito del Getty Museum di Los Angels, dove l’esposizione emigrerà una volta esaurita la tappa fiorentina. Che proprio ieri si è arricchita di un capolavoro assoluto: proveniente dal Museo nazionale di Palazzo Massimo a Roma, il Pugile seduto è un originale greco incredibilmente rinvenuto nel 1885 fra le fondamenta di un antico edificio, durante alcuni interventi edili sul versante sud del Quirinale. Paolo Morena nell’Enciclopedia Treccani vi riconosce l’originale di Lisippo descritto da Luciano.



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news