LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli oggetti contadini fanno design all'Expo
Paola Naldi
03 maggio 2015 LA REPUBBLICA




L'istituzione di San Marino di Bentivoglio ha prestato al Padiglione Zero150 pezzi scelti dallo scenografo Giancarlo Basili

Sono prima di tutto oggetti di design, ma realizzati quando questo termine non era in voga, n materia di archistar bens di arrotini (in bolognese "agozz"), segantini ("sgantn"), cestai ("panirr"), seggiolai ("scranr"). Eppure, come le originalissime lampade a led di oggi o gli elettrodomestici dalle forme ergonomiche, le seghe, i setacci, i carri, le roncole e i panieri, comuni in tutte le campagne bolognesi, erano oggetti curati nei minimi dettagli, perfettamente adeguati alla funzione. Belli e pratici, tanto che oltre un centinaio di essi sono ora in mostra all'Expo, nel Padiglione Zero curato da Davide Rampello, scelti dallo scenografo Giancarlo Basili nella vasta raccolta del Museo della Civilt contadina di San Marino di Bentivoglio. Su una superficie di 2000 metri quadrati, il museo custodisce circa 10mila pezzi, sul lavoro e la vita nelle campagne tra Otto e Novecento. Ed tutto tranne che una raccolta nostalgica. Anzi, un museo proiettato nella dimensione social e 2.0. Circa un anno fa Giancarlo Basili venuto a visitarlo e, colpito dalla bellezza dei materiali, ha deciso di portare parte di questi oggetti a Expo, racconta Dede Auregli, direttore dell'Istituzione Villa Smeraldi, cui fa capo il museo. Ovviamente sono il riflesso di una cultura agricola ma sono anche, e prima di tutto, la dimostrazione dell'abilit della mano nel costruire oggetti funzionalissimi. La forma aderisce perfettamente alla funzione e i dettagli sono curatissimi. Per questo mi piace definirli oggetti di design, anche se tutto nasce dalla sperimentazione e non dallo studio.

Non si pu che essere d'accordo, visitando il museo e osservando ad esempio i carri riccamente intagliati, sebbene percorressero tutti i giorni campi da arare e strade sterrate, o curiosando tra i banchi di lavoro di calzolai, fabbri, cestai. Nella villa allestita una cucina e una sezione dedicata alla canapa; all'esterno i nuovi capannoni ospitano una antica aula e le sezioni che descrivono i lavori nei campi e come si viveva in un podere. Nel vasto terreno che circonda gli edifici, poi, nato il Pomario, un frutteto con oltre 150 variet antiche che si mantiene grazie al crowfunding sulla piattaforma Ginger: chi lo desidera pu versare un piccolo contributo o con 30 euro l'anno "adottare" un albero, che pu scegliere, partecipando poi alla raccolta dei frutti (www.museociviltacontadina. bo.it). Una buona occasione per conoscerlo la Notte Bianca dei Musei, il 16 maggio, e l'indomani la giornata di "Vivi il Verde" dell'Ibc.

Ogni oggetto e albero che cresca o sia conservato a Villa Smeraldi corredato da didascalie e fotografie. La documentazione per immagini fondamentale spiega Auregli e con l'iniziativa "Cerca del cassetto" vogliamo costruire una vera mappa digitale della memoria. Chi vuole contribuire pu inviare ricordi di famiglia, fotografie, cartoline, racconti, filastrocche e ricette che vanno a formare un grande database (www.cercanelcassetto.it). E' la stessa filosofia che accompagna la vita del Pomario. Che non si ferma a Villa Smeraldi: Gi collaboriamo con il museo del Patrimonio Industriale conclude Auregli ma stiamo pensando di creare anche una partnership con Carpigiani per dare vita ad un gelato di frutta che sfrutti il Pomario, e con la Lamborghini che produce anche trattori.





news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news