LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Un'opera straziante che torna ai milanesi
TOMASO MONTANARI
06 maggio 2015 La Repubblica



IL COMMENTO/LA NUOVA COLLLOCAZIONE DELL'OPERA DI MICHELANGELO


IL CHE dimostra che quando l'amministrazione pubblica (il direttore del Castello Claudio Salsi, cui spetta l'idea; e Stefano Boeri, che da assessore l'ha imposta), l'architetto (Michele De Lucchi), la soprintendenza (da Caterina Bon a Alberto Artioli), l'universit (Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa) e lo sponsor (Cariplo) collaborano, i risultati si vedono. E bene ha fatto il ministro Dario Franceschini a confermare l'appoggio a questa scelta, nonostante le contraddittorie fibrillazioni dei vertici romani del Ministero, innescate dalle polemiche di alcuni assidui frequentatori degli studi televisivi.

Polemiche, francamente, incomprensibili. L'allestimento degnissimo dei BBPR non esisteva di fatto pi: cancellato dall'inserzione delle opere di Bambaia, e dalle modifiche alla scala. E invece rimaneva tutta intatta l'impossibilit di far arrivare i disabili ai piedi di quella stessa scala. Non era dunque un sacrilegio estrarre Michelangelo da quella collocazione: che pure tutti continueremo a ricordare e a studiare con riconoscenza e affetto. Non era grave perdere il nesso tra la Piet e le altre sculture, lombarde: semplicemente perch quel nesso non c'era n nello stile, n nella vicenda esterna. Cos come non si deve gridare allo scandalo perch la Piet si separata dall'urna romana che la sosteneva dal 1911: anche questo era un legame arbitrario, per quanto non infelice.

Mentre i BBPR avevano distrutto parte delle volte del Quattrocento (una scelta terribilmente grave: bisogner pur ricordarlo), il nuovo allestimento recupera nel modo pi degno un'architettura storica, carica di significato. E questa rinascita di una parte importante dell'organismo monumentale del Castello uno straordinario valore aggiunto: tipicamente dimenticato da chi non pensa mai al contesto, ma solo ai singoli "capolavori" (possibilmente da portare in fiera). Certo, bisogna che il percorso segnato da un drammatico bivio tra una freccia che indica "Leonardo" e una che porta a "Michelangelo" non sostituisca la visita a tutto il museo: ma la bigliettazione dei primi giorni dimostra che cos non . Anzi, i due giganti tirano la volata ai confratelli meno noti, in un circolo virtuoso.

Ed riconciliante che nella Milano di questi giorni non ci sia spazio solo per la fiera (a tratti atroce) dell'Expo, ma ci sia anche un nuovo luogo in cui ridiventare umani. a questo che dovrebbe servire, la storia dell'arte.




news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news