LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La selva di erbacce sulla tomba di Virgilio
Gian Antonio Stella
Corriere della Sera 7/5/2015

Non capitò solo a Dante Alighieri, di ritrovarsi «per una selva oscura, / ché la diritta via era smarrita». Proprio quello che fu la sua guida, l’«altissimo poeta» Publio Virgilio Marone («O de li altri poeti onore e lume,/ vagliami ‘l lungo studio e ‘l grande amore / che m’ ha fatto cercar lo tuo volume» riposa infatti in una tomba assediata da una selva di erbacce perché è stata smarrita, come troppo spesso capita, «la diritta via» della manutenzione.
   Lo racconta sul Corriere del Mezzogiorno , proseguendo il suo viaggio incessante (Dio lo benedica) tra il degrado del patrimonio storico, monumentale e culturale campano, Antonio Cangiano. Il quale ha filmato (http://bit.ly/1c1YnMa) le condizioni in cui versa l’antico mausoleo dove, secondo la tradizione (lo dice anche un’iscrizione: «Mantua me genuit, Calabri rapuere, tenet nunc Parthenope», cioè Mantova mi generò, il Salento mi rapì, mi tiene oggi Napoli) sarebbero custodite le ceneri del poeta autore di Eneide , Bucoliche e Georgiche . Mausoleo che sta nel Parco Vergiliano a Piedigrotta. Dove è collocata anche la tomba di Giacomo Leopardi che, morto nel capoluogo campano mentre infuriava il colera, era stato inizialmente sepolto (pare) nella Chiesa di San Vitale Martire.
   Le erbacce non sono neppure l’unico problema: «Il colombario d’epoca romana dove venivano conservate le urne con le ceneri dei defunti, mostra diversi stucchi in frantumi. In particolare, il loculo che il folclore popolare attribuisce proprio al poeta mago, risulta quello peggio conservato».
   Sono lontani i tempi in cui il fascismo usò il grande poeta latino in funzione di propaganda della romanità spavalda, laboriosa e vincitrice, come cantò nel 1939 Giuseppe Bottai: «Là dove combatte, l’Italia semina e ara; là dove conquista, abita e prolifica». Virgilio, da decenni, (meno male) è stato ricollocato nel ruolo che gli spetta, quello di poeta. Ma si può, oggi, trattarlo così? Tanto più che le denunce del degrado non sono nuove. Quattro anni fa, ad esempio, si scoprì che il colombario, che è vicino alla celeberrima (e chiusa) Cripta Neapolitana cantata da Goethe («Questa sera ci siamo recati alla grotta di Posillipo nel momento in cui il sole, tramontando, passa con i suoi raggi fino alla parte opposta. Ho perdonato tutti quelli che perdono la testa per questa città») era pieno di preservativi. Forse lasciati là, si disse, per uno strano rito propiziatorio...



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news