LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bari. Un impegno per la cultura
Carmen Carbonara
Corriere del Mezzogiorno - Bari 10/5/2015

A fare gli onori di casa ci sar Gianrico Carofiglio, magistrato-scrittore e presidente della Fondazione Petruzzelli. Ma allinvito di Paolo Comentale e Giuseppe Laterza per i Presdi del Libro, che per domani hanno organizzato Apriti Cielo. La Cultura per la Puglia un impegno comune hanno gi risposto almeno tre candidati alla presidenza della Regione. Michele Emiliano, Francesco Schittulli, Adriana Poli Bortone e, forse, anche Antonella Laricchia domani diranno la loro sulla cultura, vista per dirla con le parole di Comentale come nuova economia. E proprio sullidea che la cultura non sia qualcosa di fine a se stesso, ma invece uno strumento in grado di generare sviluppo e perch no? occupazione, che domani si svolgeranno tre ore di intenso dibattito allinterno del principale teatro barese. Quattro minuti massimo a testa per tutti, qualcosa in pi per Carofiglio, Comentale e Laterza che introdurranno la discussione.
Sono confermate, tra le altre, anche le presenze di Augusto Masiello (Teatri di Bari), Silvio Maselli (assessore alle Culture del Comune), del maestro Paolo Lepore, del senatore Pietro Liuzzi (della settima commissione Beni culturali e pubblica istruzione), ma anche di diversi esponenti del mondo accademico, dellimprenditoria e del sistema bancario. Ma chiunque potr partecipare e seguire il dibattito, dal momento che lingresso sar gratuito fino ad esaurimento posti.
Levento dunque non ha e non deve avere nelle intenzioni degli organizzatori valenza politica, sebbene coinvolga innanzitutto i candidati governatori della Puglia. Lobiettivo spiega il presidente dei Presdi, Paolo Comentale - richiamare lattenzione sulla cultura che una cosa che ci sta a cuore ed importante per chi voglia veramente un cambiamento. I grandi cambiamenti nascono prima dalla cultura, poi arrivano quelli economici o politici, come ci insegna la rivoluzione francese. Per levento i Presdi che hanno esteso la loro rete a pi di 70 citt, collaborando con oltre 400 associazioni, Comuni, scuole, biblioteche e librerie hanno preparato un vero e proprio manifesto, che riassume i risultati di dieci anni di cultura in Puglia, una regione diventata in questo ambito tra le pi dinamiche in Italia e che ha puntato sulla collaborazione tra societ e istituzioni e sulle associazioni culturali di qualit nei campi pi diversi (lettura, musica, cinema, teatro, danza, arte figurativa). Iniziative di grande qualit e di rilievo nazionale spiegato nel manifesto - si sono sviluppate in decine di centri della regione in diversi ambiti della cultura, dello spettacolo, dei beni artistici. Tutto questo ha prodotto una sorta di comunit intelligente, pienamente coerente con gli obiettivi della nuova programmazione 2014-2020 della Regione Puglia e formata da operatori diversi che a diverso titolo hanno contribuito a questo risultato. Il senso tuttavia di questa comunit prosegue - percepito pi allesterno che dai singoli soggetti che in questi anni non sono ancora riusciti a darsi unidentit unitaria. Affinch questo possa avvenire necessario ampliare i propri orizzonti, ricercando questa comune identit, per divenire elemento centrale dello sviluppo del nostro territorio, coinvolgendo quanti in questi anni hanno prodotto cultura ed economia.
Da qui allappello al mondo della politica lanciato attraverso Apriti cielo. E arrivato dicono dai Presdi - il momento di collegare queste realt pensando ad unire le diverse esperienze, piuttosto che agire per sottrazione o sostituzione, e chiedere ai candidati a governare la Regione di consolidare limpegno che tanti positivi risultati culturali, sociali ed economici ha dato negli anni. Chiediamo tutti insieme continuano - una ferma e precisa manifestazione di volont a porre linvestimento in cultura tra le priorit della nuova giunta regionale, come leva essenziale dello sviluppo della Puglia. In unepoca di crisi economica e di scarsit di risorse, rafforzare linvestimento in cultura - avvertono - vuol dire creare nuove opportunit di lavoro qualificato per i giovani pugliesi, moltiplicando un volano di attivit strategiche, dal turismo ai servizi.
Per questo, si legge nelle conclusioni dello stesso manifesto, si chiede ai candidati di riconoscere questa realt e cooperare con i protagonisti della cultura pugliese per rendere sempre pi forte e dinamico questo patrimonio comune al servizio di tutti.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news