LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

All'Acquasola tornano i cigni e nasce la promenade
di MICHELA BOMPANI
13 maggio 2015 LA REPUBBLICA



Domenica festa nel Parco.Debutta l’associazione “This is Genoa” “Vi faremo vedere come sarà valorizzato questo patrimonio”

UNA nuova promenade sui bastioni ottocenteschi della città, il laghetto con le papere, un chiosco completamente riprogettato con area pic-nic, i giochi rinnovati, il ripristino delle panchine originali, la giostra si sposterà, scomparirà la pista di go-kart, l’ingresso principale sarà quello verso piazza Corvetto.
Ecco come sarà la nuova Acquasola, che tornerà il più possibile all’antico, secondo il progetto di recupero che ha varato il Comune di Genova, con l’accelerata impressa dal nuovo assessore all’Ambiente, Italo Porcile.
Dopo trentacinque anni di tormenti, degrado, contenziosi, aggressioni dei parassiti, e, molto più pericolose, dei cementificatori, tagli degli alberi, abbandono: l’Acquasola rinascerà entro il 31 dicembre.

Domenica, l’assessore parteciperà alla festa organizzata dalla neonata associazione “This is Genova” che sta catalizzando tutte le forze migliori della città per rilanciare il parco: dalle 10 alle 18, non ci sarà angolo del parco in cui bimbi e adulti non potranno fare sport (dalla scherma al karate, dal tennis al nordic walking), esperienze artistiche, musicali, imparare (un po’) l’inglese o l’agraria. «In una settimana abbiamo ricevuto l’autorizzazione a fare la gara dal provveditorato alle opere pubbliche e dalla soprintendenza - spiega l’assessore Porcile adesso procediamo con un passaggio in giunta e il bando: dobbiamo fare presto perché i fondi residui delle Colombiane , 300.000 euro circa, che il Comune ha puntatoin grande stile sulla riqualificazione del parco scadono a dicembre: entro quella data dobbiamo riconsegnare il parco rinnovato alla città, collaudo compreso».
Innanzitutto, il recupero dell’area dell’ex cantiere del parcheggio, dissequestrata tre mesi fa dalla Procura della Repubblica dopo le lunghe vicissitudini seguite al progetto poi abortito di realizzare nell’area un park interrato: «Occorreranno circa 70.000 euro per ripristinare questo settore - indica Porcile - nella zona verso il Ponte Monumentale, poi, sposteremo l’area per la sgambatura dei cani».
Ecco dunque che si libera l’affaccio sulla città: tutto il profilo sui bastioni dell’Acquasola diventerà una promenade romantica, proprio perchè così impostata nel parco ottocentesco, in cui Charles Dickens, languido, vedeva svolazzare i veli bianchi delle donne genovesi a passeggio.
La giostra cambierà posizione: sarà avvicinata alla recinzione, entrando, sulla sinistra. «Il chiosco dovrà completamente cambiare allestimento e nascerà una tranquilla area pic-nic», indica Porcile.

I giochi per i bimbi, rinnovati, manterranno la loro posizione “centrale” nel Parco. Sul fondo, lungo tutto il profilo verso via San Vincenzo, la favolosa promenade . E, al posto della giostra, cespugli, rose, il laghetto con le papere e acqua corrente.
«Ripristineremo tutte le panchine originali, in cemento - dice Porcile - crediamo che questo parco sia una grande opportunità per la città».
Saranno eliminati diciotto alberi, già morti, mentre saranno eseguiti 21 nuovi innesti: «In tutti i casi in cui eliminiamo piante, le sostituiremo», assicura l’assessore, che descrive un’iniezione ulteriore di verde, nel parco, grazie a diverse quinte a cespuglio.
«Non basteranno questi finanziamenti a completare tutti gli interventi ulteriori che vorremmo fare - dice ancora l’assessore - ma a dicembre riconsegneremo alla città un parco in buono stato da cui partiremo per migliorarlo ancora».

Partecipano alla consulta per l’Acquasola i membri dell’appena costituita associazione “This is Genova”, una torma di professionisti quarantenni catalizzati da Francesco Berti Riboli e pronti a lavorare (gratis) per la città.
«Debuttiamo con una festa, in un luogo simbolo di cosa Genova è diventata e cosa invece, se accudita, potrà diventare: l’Acquasola, ma abbiamo già diversi progetti, che condividiamo con il Comune, e per cui stiamo raccogliendo sponsor
per finanziarli », spiega Maurizio Romanengo, presidente dell’associazione. Suo vice è Luigi Berio, artista e inventore del progetto sui sottopassi di piazza Corvetto che diventeranno, in autunno, luoghi di iniziative d’arte contemporanea e si chiameranno “Infopassaggio” e saranno completamente ristrutturati in funzione della loro nuova vocazione espositiva, dall’illuminazione alla pavimentazione.



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news