LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Un museo per ammirare il tesoro sotto la basilica
di Dario Budroni
LA NUOVA SARDEGNA 14 maggio 2015

OLBIA La storia nel sottosuolo. Dove una passerella ti porta a spasso per i millenni. Si cammina tra tombe alla cappuccina e una rampa che portava dritta al tempio di Cerere, si osserva un fornace di epoca giudicale e poi ci si imbatte in anfore di et imperiale. I piedi della basilica di San Simplicio brulicano di antichi splendori. Pezzi di storia che si possono ammirare sul posto. Ieri mattina la necropoli di San Simplicio ha aperto le sue porte per la prima volta. Si tratta dell'anteprima assoluta dei lavori di musealizzazione che interessano l'area sotto la basilica degli olbiesi. Comune e Soprintendenza hanno scelto di fare questo regalo alla citt nei giorni della festa di San Simplicio. La necropoli sar visitabile fino a domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21. Viaggio nella storia. Nell'autunno del 2011, durante i lavori per la realizzazione di piazza San Simplicio, spunt un'immensa necropoli: 450 tombe, corredi funerari, anfore, statuine ex voto. Poi la rampa di accesso del tempio romano, due pozzi, una fornace utilizzata per la realizzazione dell'attuale basilica. Reperti preziosi che interessano un arco temporale che va dal 750 avanti Cristo al 1300 dopo Cristo. Un tesoro che l'amministrazione decise di valorizzare con un museo sotterraneo. La stratificazione. La collinetta di San Simplicio il primo luogo alto fuori dall'antico abitato spiega l'archeologo della Soprintendenza, Rubens D'Oriano. Ed qui che nei millenni si concentr l'attenzione degli antichi olbiesi. Probabilmente un santuario era presente gi in epoca fenicia e poi greca. Il culto proseguito in et punica per poi arrivare alla fase repubblicana, con un tempio dedicato alla dea Cerere, attorno al quale si affollavano centinaia di tombe. Stesso utilizzo in epoca imperiale: in questo periodo venne costruita la rampa di accesso al tempio. Con il diffondersi del cristianesimo, al culto di Cerere si sostitu quello del martire San Simplicio. Anche in epoca medievale continu la sepoltura attorno al santuario. L'attuale basilica fu costruita a partire dall'XI secolo. Luogo di culto. Insomma, l'area ha sempre avuto lo stesso scopo. La basilica esattamente sovrapposta agli antichi santuari. La chiesa sorge dunque sul tempio dedicato alla dea Cerere. Due gli indizi principali. La rampa di accesso dell'antico santuario si trova esattamente davanti alle porte della basilica. Poi c' da considerare l'orientamento della chiesa: facciata verso est e abside verso ovest. Un caso unico che conferma la sovrapposizione, visto che i templi dell'antichit erano rivolti a est. Lavori in corso. Il museo, comunque, non ancora completo. Sar allestito con pannelli didattici e 4 vetrine che ospiteranno gioielli, specchi in bronzo, vetri, monete. Sono in restauro, sono loro che dettano i tempi, dice D'Oriano. Dunque non ci sono certezze sui tempi di apertura o sulla gestione. Ma intanto olbiesi e turisti in questi giorni potranno gustarsi l'anteprima con tanto di visite guidate.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news