LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Castelvetrano. Il Parco archeologicO di Selinunte e Cave di Cusa diventa autonomo.
mariza d'anna
15/05/2015 LA SICILIA

Il parco archeologicO di Selinunte si estende per circa 400 ettari e si trova presso la foce di un fiume dove cresce ancora il prezzemolo selvatico (selinon) che diede il nome al corso d'acqua ed alla citt che fu fondata dai Megaresi nella seconda met del VII secolo a. C.. I Greci eressero ben quattro templi paralleli e vicini nell'area meridionale destinata al culto ed alle attivit pubbliche



Dopo un iter durato 15 anni. La firma dell'assessore regionale ai Beni culturali Antonio Purpura avvia la pi grande area archeologica del Mediterraneo verso l'autonomia gestionale. Il Parco - costituito con la legge n. 20 del 2000 - dedicato all'archeologo Vincenzo Tusa che, a met degli anni Settanta, combatt per sua l'istituzione e sottrasse i terreni, oltre 400 ettari, alla mafia e agli imprenditori che in quell'area avevano in mente di costruire un villaggio turistico, e ai tombaroli clandestino che lo avevano saccheggiato. Un atto di coraggio per Tusa che dovette "affrontare" le ostilit dell'amministrazione comunale di Castelvetrano dell'epoca e fronteggiare con civilt le pressioni mafiose che, nel tentativo di sollevare una protesta collettiva contro l'area archeologica, non usarono certo mezzi leggeri. A tutto ci Tusa, al tempo sovrintendente della Sicilia occidentale, seppe opporsi con fermezza facendo espropriare la vasta area.
La gestione autonoma dell'Ente parco, che si concretizza attraverso gli incassi della biglietteria che non entreranno pi nelle casse regionali, potr togliere l'immensa superficie dal degrado in cui da anni si trova. L'importo dei biglietti previsto che andr per il 70 per cento all'Ente (e non pi alla Regione) e il 30 rester al Comune di Castelvetrano.
L'iter per l'approvazione del regolamento stato lungo e farraginoso: per ben tre volte, dopo la firma del decreto regionale che istituiva l'Ente avvenuta nell'aprile del 2013 (senza per dotarlo di norme attuative) la burocrazia regionale aveva posto una serie di quesiti e cavilli che ne avevano ritardato l'approvazione. Il direttore del Parco Giovanni Leto Barone, poche settimane fa, aveva espresso grandi preoccupazioni dichiarando che se il regolamento non sar approvato in tempi brevi, c' il rischio che tutto salti.
La Regione, negli ultimi anni, non aveva pi erogato somme al sito archeologicO, cos come ai musei e parchi siciliani, lasciandolo nel pi completo abbandono: sterpaglie ovunque, poca sicurezza, cani randagi e un disservizio generale sono stati periodicamente motivi di proteste di turisti e visitatori. Senza contare quelle per le mancate aperture nelle giornate festive e nelle domeniche dovute alla mancanza di disponibilit economica da parte della Regione per il pagamento dei custodi che oggi si spera, con una nuova e pi mirata gestione e una migliore organizzazione, possano considerasi capitolo chiuso.
Resta sempre sospesa la questione dell'affidamento dei servizi aggiuntivi che, malgrado la sentenza del Consiglio di Stato, continua a non essere definita.
Nei prossimi giorni, nel corso di una conferenza stampa, verranno meglio specificati in che termini si sostanzier l'autonomia gestionale. Ieri, intanto, l'onorevole castelvetranese Giovanni Lo Sciuto ha dichiarato: Il regolamento, formulato dal Comitato tecnico scientifico, dopo mesi di vari chiarimenti, una realt. Oggi si fa la storia. A Selinunte, si apre una nuova era.


15/05/2015



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news