LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - PANTALICA. Il sito fuori dai circuiti turistici
isabella di bartolo
LA SICILIA Giovedì 14 Maggio 2015 Siracusa




Qualcosa si è mosso per la rinascita di Pantalica. Dopo le segnalazioni dei mesi scorsi e delle ultime settimane sulle condizioni di degrado in cui versano alcuni scorci della Necropoli rupestre insignita del riconoscimento Unesco, l'Azienda forestale ha avviato una prima tranche di interventi di pulizia.
Sono state eliminate alcune delle erbacce che deturpano l'area naturalistica e archeologica, per dare ai turisti l'opportunità di passeggiare con più comodità e sicurezza tra le bellezze dell'oasi verde. Tuttavia, non basta. Pantalica aspetta ancora la pulizia delle sue tombe millenarie imbrattate dai vandali, come hanno denunciato visitatori e ambientalisti tra cui il circolo Ecopolis di Legambiente Sortino.
E, oggi, alla vigilia della stagione turistica "calda" Pantalica si appresta ad essere affollata da visitatori appassionati di storia, natura e bellezza. «E certamente lo scenario non sarà quello di un luogo curato come meriterebbe la Necropoli rupestre - dice l'archeologo Santino Cugno - ancor più grave poiché parliamo di un sito riconosciuto dall'Unesco come "Patrimonio dell'umanità". L'aspetto più preoccupante è rappresentato dai graffiti moderni che deturpano le tombe millenarie mettendone a rischio l'integrità e la conservazione della loro bellezza. A Pantalica ci sono affreschi all'interno di chiese rupestri di grande valore e meraviglia che non sono adeguatamente tutelati poiché è facile accedervi. Quello è che in pericolo è un patrimonio culturale di eccezionale valore artistico e storico e a Pantalica emerge con forza come finora sia stata perseguita una cultura di consumo: "fast food" del turismo con iniziative mordi e fuggi che poco o nulla hanno lasciato nel territorio e nella comunità. E' questa la maniera poco razionale e lungimirante di promuovere un sito Unesco e tutto ciò che ruota attorno ad esso».
Ne è convinto anche il sindaco di uno dei Comuni che ricadono nell'area Unesco di Pantalica: Ferla. «Da quando la Necropoli rupestre è diventata "Patrimonio dell'umanità" - dice Michelangelo Giansiracusa, primo cittadino di Ferla - non abbiamo avuto ripercussioni di immagine e, dunque, turistiche». Il sindaco del paese-presepe arroccato sullo scenario mozzafiato degli Iblei, non ha dubbi: da quando, nel 2005, Pantalica è stata inserita nella "World heritage list" insieme con Siracusa, poco o nulla è stato fatto.
«I tour operator prevedono la permanenza dei visitatori a Pantalica per un periodo di 4-5 ore al massimo - dice Giansiracusa - e nemmeno una passeggiata nel centro storico di Ferla. Nessun collegamento né servizio è stato ideato dai luoghi più turistici al nostro comprensorio. Il riconoscimento Unesco, fino ad oggi, non ha dato alcun frutto per noi e allora siamo noi che abbiamo avviato un percorso al contrario: rendiamo Ferla attrattiva e, poi, promuoviamo Pantalica. Manca la politica regionale di promozione dei siti Unesco, manca una regia capace di coordinarne la gestione e la promozione: figuriamoci se possiamo fare qualcosa noi piccoli Comuni che invece, sì, promuoviamo noi stessi. A Ferla abbiamo registrato ottime presenze e, in occasione di alcune manifestazioni, anche il tutto esaurito: 120 presenze nelle nostre case trasformate in albergo diffuso e per un paese da mille abitanti, è record». Ferla, infatti, è la prima cittadina della provincia ad aver sperimentato con successo l'iniziativa "albergo-diffuso".
«Il problema - prosegue il sindaco - è che adesso c'è un flusso costante di turisti ma manca una pianificazione. Confido molto nel lavoro della SOpRINTENDENZA che ha iniziato la revisione del Piano di gestione, ma ci vuole una volontà politica chiara che noi sosterremo ma a cui non possiamo sostituirci».


14/05/2015



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news