LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matrimoni con vista Tariffe vip del Comune per location sulla Storia
PAOLO BOCCACCI
16 maggio 2015 LA REPUBBLICA



LA GIUNTA ha infatti approvato ieri una memoria che regolamenta la concessione temporanea di spazi pubblici di pregio per eventi privati, tramite il pagamento di sostanziose tariffe "speciali", che verranno definite dalla Sovrintendenza, i cui proventi saranno utilizzati dal Campidoglio per investimenti proprio sui beni culturali, producendo dunque un circuito virtuoso.

La memoria va a integrare la delibera "Sposarsi a Roma" a firma del capogruppo del Pd Fabrizio Panecaldo, passata lo scorso anno in Consiglio: allora si parlava addirittura anche di altre possibilità, come il Colosseo e l'Olimpico. «Oggi abbiamo approvato una proposta che va nella direzione della valorizzazione del patrimonio di Roma e che riguarda la concessione temporanea di spazi di pregio della città per eventi privati, sia di società che di singole persone, in particolare matrimoni » ha detto al termine della riunione di giunta l'assessore al Patrimonio Alessandra Cattoi, che la firmato la memoria, sottolineando che «non c'è mai stato un divieto a questo, ma non era mai stato fatto. Se una persona particolarmente facoltosa voleva sposarsi per esempio ai Musei Capitolini o avere il sagrato di una piazza tutto per sé non lo poteva fare. Ora, probabilmente già dalla fine di maggio, sarà possibile farlo ».

«Con questa memoria» ha proseguito la Cattoi «chiunque, evidentemente con delle disponibilità economiche fuori dal comune, decida di volersi sposare in un particolare luogo a cui tiene per la bellezza, il fascino o magari per i ricordi che gli evoca, ha la possibilità di farlo con delle tariffe che non sono di occupazione di suolo pubblico ma speciali, perché effettivamente si tratta di luoghi che verrebbero sottratti alla collettività, anche fosse solo per un'ora, e quindi c'è bisogno di una cifra congrua. I proventi che arriveranno nelle casse del Comune per questo tipo di attività verranno poi reinvestiti in particolare per la conservazione dei tesori artistici di Roma ».

«Il documento» ha concluso l'assessore «dà mandato alla Sovrintendenza capitolina di stabilire l'iter amministrativo e le tariffe, che dipenderanno da ciò che viene richiesto e dalla durata».

Nella precedente delibera, firmata da Panecaldo, si allargava la possibilità di sposarsi con rito civile, oltre che nella tradizionale Sala Rossa del Campidoglio o al Tempietto di Caracalla di Villa Lais, anche altrove e, oltre che al Colosseo e all'Olimpico, si parlava delle spiagge di Ostia e anche di strutture e ville private. Per quanto riguarda i privati era previsto che chi avesse voluto proporre per i riti civili una villa particolarmente bella o un terrazzo con vista o una chiesetta sconsacrata, poteva indicarli al Comune, previo un sopralluogo degli uffici tecnici, e valorizzarli pagando un canone annuale all'amministrazione. Non solo. Si parlava perfino di aste anche internazionali che avrebbero potuto riguardare la prenotazione della cerimonia per esempio al Colosseo, naturalmente con l'autorizzazione in questo caso del Mibac. Il tutto dopo la sentenza di gennaio 2014 del Consiglio di Stato che aveva permesso la celebrazione dei matrimoni civili in luoghi diversi da quelli istituzionalmente previsti dai Comuni.

Anche il XV Municipio si era mosso approvando una mozione per mettere a disposizione la Torretta di Ponte Milvio. Per quanto riguarda i canoni da pagare al Campidoglio da parte dei privati per accreditare le loro strutture si pensava a cifre di 2-3mila euro all'anno, in cambio della disponibilità anche pubblica delle location. Era prevista infine una diaria per il funzionario comunale "in trasferta" per celebrare le nozze.




news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news