LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SALERNO - Crescent, c lok per la ripresa dei lavori
di Barbara Cangiano
17 maggio 2015 LA CITT DI SALERNO

Dopo diciotto mesi di stop, i lavori nel cantiere pi contestato della citt, potrebbero riprendere. Due giorni fa l'amministrazione comunale ha infatti rilasciato il permesso a costruire per il Crescent, dopo aver chiuso un farraginoso iter con la Soprintendenza, ed aver adeguato il progetto originario alle prescrizioni imposte dall'ex timoniere dell'ente di via Tasso, Gennaro Miccio. Intascato il via libera, la societ dei fratelli Elio ed Eugenio Rainone, presenter l'istanza di dissequestro ai giudici della seconda sezione penale del tribunale che stanno facendo le pulci alla mezzaluna di Bofill nell'ambito di un'inchiesta nella quale sono imputati l'ex sindaco Vincenzo De Luca ed altre ventuno persone tra tecnici, funzionari e componenti della giunta (marted si terr la prossima udienza). Con la sola concessione edilizia comunale, bene precisarlo, gli operai della Crescent srl non potranno tornare al lavoro per ultimare il megacondominio sul mare: per farlo necessario che la Procura dia l'assenso alla rimozione dei sigilli che furono posti nel novembre del 2013. Una scelta difficile, soprattutto perch tra i reati ipotizzati dagli inquirenti, c' anche quello di lottizzazione abusiva. La Crescent srl giocher in ogni caso le sue carte, chiedendo alla Procura la rimozione dei sigilli che, facile immaginare, saranno invece difesi a spada tratta da Italia Nostra e dal comitato del no. Nei mesi scorsi gli ambientalisti salernitani, sostenuti dagli avvocati Oreste Agosto e Pierluigi Morena, impugnarono tutti gli atti, sia in sede amministrativa che penale, affinch l'iter autorizzativo concertato tra Comune e Soprintendenza venisse ritenuto nullo, poich manchevole di qualsiasi render o scheda di progettazione descrittiva di un intervento tanto complesso quanto criticato. E nulle sarebbero, per i contestatori del Crescent, le autorizzazioni paesaggistiche (la numero 88 e l'89 del 6 novembre) attraverso le quali il Comune ha individuato come superare le prescrizioni che pesavano sul completamento dell'opera. Acclarata la necessit di stralciare dal progetto originario l'edificio Trapezio e le due Torri (una delle quali avrebbe dovuto ospitare la nuova sede dell'Autorit portuale che dopo il niet di Miccio ha presentato un ricorso che sar discusso a luglio) la nuova soprintendente Francesca Casule sembra aver sciolto anche i dubbi del suo predecessore in merito alle altezze da limare, affinch la mezzaluna non svettasse oltre l'edificio di Palazzo di Citt. Prima di lasciare gli uffici di via Tasso, Miccio aveva infatti scritto al Comune, chiedendo il rinvio delle perizie altimetriche perch i suoi calcoli non collimavano con quelli dell'amministrazione. Risolvere il "caso" non stato complesso, visto che tutta la partita - per quanto surreale appaia - si giocava su 33 centimetri. A tanto ammonta, secondo gli uffici di Palazzo di Citt, la quota della mezzaluna di Bofill da demolire per far s che Crescent e Comune abbiano la stessa altezza. A farne le spese sar dunque solo un frontone della terrazzata, ridimensionato di circa un terzo di metro. Una limatura ridicola, secondo Italia nostra e il Comitato del No, che si sono rivolti persino al presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo di intervenire per affermare il rispetto di principi di legalit e il superiore interesse alla pubblica incolumit rispetto all'opera, in parte gi realizzata. Gli ambientalisti denunciarono anche il rischio di una prosecuzione dei lavori ed ora potrebbero impugnare pure la nuova autorizzazione a costruire rilasciata dall'amministrazione.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news