LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Paestum, nella valle dei Templi un tesoro sommerso dai rifiuti
di Angela Sabetta
13 MAGGIO 2015, La citt di Salerno



Sotto lex fabbrica Cirio lantico santuario di Afrodite: scavi fermi e degrado. I ruderi acquistati dallo Stato: 3 milioni di euro. Ma del museo non c traccia

CAPACCIO. Una discarica a cielo aperto nel cuore dellarea archeologica di Paestum. la sorte toccata a tutta larea retrostante lex stabilimento Cirio, di propriet della Soprintendenza, che ha acquistato limmobile - una fabbrica per la lavorazione del pomodoro risalente allinizio del Novecento - nel 2005. Limmobile in uno stato di forte degrado con i soffitti in parte crollati e gli scavi archeologici allinterno che sembra abbiano subito uno stop a causa della mancanza di risorse.

Lopificio situato a ridosso del lato meridionale esterno delle mura di cinta dellantica citt di Poseidonia, e fu costruito sui resti di un antico santuario greco di Afrodite, in parte celato sotto lex fabbrica. Oltre 3 milioni di euro spesi dalla Soprintendenza per lacquisizione della struttura per avviare le prime operazioni di scavo e sistemazione dellarea. Scavi che, a quanto pare, non sono pi continuati, e il tutto versa in uno stato di abbandono.

Paestum, il tempio dimenticato nell'ex fabbrica Cirio
Lex stabilimento della Cirio nasconde un tesoro dellantichit, un santuario greco in onore della dea Afrodite. Lintera struttura per nel pi completo degrado e gli scavi fermi

Lacquisto dei ruderi (quel che rimane della fatiscente ex Cirio) stato effettuato nellambito nelle risorse stanziate per il Progetto grande attrattore Paestum- Velia finalizzate alla riqualificazione del parco archeologico. Lipotesi progettuale prevedeva il recupero dellimmobile moderno per destinarlo a sede museale di esposizione delle necropoli e dei materiali del territorio di Paestum, e a sede di servizi connessi con il parco archeologico, in aderenza a quanto previsto dallo studio di fattibilit sulla citt antica.

L'interno dell'ex fabbrica Cirio
L'interno dell'ex fabbrica Cirio

Per la messa in atto delle azioni previste la Soprintendenza present alla Regione un progetto da 5 milioni di euro che fu bocciato. A dieci anni dallacquisto la struttura sta diventando sempre di pi un rudere e allesterno lerba continua a crescere raggiungendo le pareti dello stabile mentre i soliti balordi utilizzano larea a mo di discarica, sversando ogni sorta di materiale. Nella zona retrostante lex fabbrica infatti, sono stati abbandonati diverse balle di plastica, di cui non si conosce il contenuto, secchi di pittura, materiale cementizio, pneumatici. Il tutto a pochissima distanza dai maestosi templi di Paestum.

Una situazione che dimostra tutta lincivilt di questi balordi che agiscono senza preoccuparsi minimamente che si tratta di una zona vincolata dalla legge 220 Zanotti Bianco allinterno di un parco archeologico patrimonio Unesco.

Nei capannoni sfondati della fabbrica sono stati effettuati scavi che hanno messo in luce parte del santuario. La sciagura della Cirio stata nella sua ubicazione situata proprio sopra lantico santuario greco di Afrodite.

Tutto ebbe inizio nel 1908, quando la societ conserviera decise di costruire lopificio sulle rive di Capodifiume, proprio di fronte al tempio di Nettuno. Nel corso degli anni sono stati tanti i reperti venuti alla luce, alcuni anche a seguito dei lavori di ampliamento dello stabilimento, come delle statue acefale di marmo bianco, una fontana, settanta monete di bronzo, cocci, teste in marmo. In questi ultimi 50 anni, il sito stato oggetto di numerosi studi archeologici che ne hanno confermato limportanza dal punto di vista culturale e storico. Ma nonostante tutto abbandonato a se stesso perch non si trovano le risorse per avviare una capillaree campagna di scavi.

Lex stabilimento della Cirio potrebbe essere ristrutturato con un progetto di finanza per una gestione tra pubblico e privato. Unipotesi per la cui attuazione svolge un ruolo strategico la costruzione del sottopasso ferroviario il cui iter in corso.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news