LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Classicit pret--porter Le sculture portatili alla Fondazione Prada
di Enrico Tantucci
20 maggio 2015 LA NUOVA VENEZIA


La magnifica prospettiva delle copie di Ercole Farnese proposte in scala al primo piano di Ca' Corner della Regina - da quella in gesso di oltre tre metri oggi al Museo Archeologico di Napoli, da un'originale in bronzo di un grande scultore greco del IV secolo come Lisippo, a quella ottocentesca in porcellana alta 15 centimetri, dal Victoria and Albert Museum - gi una delle chiavi di lettura di Portable Classic, la mostra che la sede veneziana della Fondazione Prada ospita sino al 13 settembre, curata da Salvatore Settis e Davide Gasparotto. Una mostra che ha il suo "doppio" in Serial Classic, l'esposizione aperta in contemporanea nella nuova sede milanese della Fondazione - progettata da Rem Koolhaas - ma con un'identica filosofia, anche se cambiano le dimensioni. A Milano le sculture di grande formato, a Venezia quelle "portatili", ma sempre per testimoniare come dall'antichit al Rinascimento, fino all'epoca settecentesca, il concetto di copia di un'originale classico abbia accompagnato il gusto collezionistico di chi poteva permettersela. Come affermazione di prestigio, come forma di snobismo culturale, come esibizione di potere economico. E, in questo senso una delle opere pi importanti - tra le circa 80 esposte in mostra, cominciando dai calchi in gesso accademici di sculture classiche al piano terra - certamente il "Ritratto di Andrea Odoni" di Lorenzo Lotto, prestito rarissimo dalle collezioni della regina d'Inghilterra. Perch questo straordinario ritratto cinquecentesco di un gentiluomo veneziano del tempo - come spiega anche Settis - ce lo mostra sontuosamente vestito, con gioielli, monete sparse davanti a s, libri e, per la prima volta, piccole statue classiche di Diana e Efeso. Questo ritratto il capostipite della rappresentazione del potere e del prestigio dei gentiluomini anche attraverso l'esibizione del possesso della statuaria classica, quasi sempre in copia. In mostra ce ne sono altri esempi, come lo stupendo ritratto di Giovanni Paolo Corner, di Jacopo Tintoretto, con una testa classica che spunta sotto la sua mano. La riduzione dimensionale della statuaria, riprodotta, dell'arte classica - sembra dirci questa mostra raffinata e preziosa, in cui ammirare autentici capolavori, come una "Venere accovacciata" in bronzo e inserzioni d'argento del I secolo dopo Cristo o un'altra in cristallo di rocca, della stessa epoca - anche l'affermarsi di una "moda" colta e insieme esibizionistica, nel sottolineare lo status sociale dei detentori di questa opera. Una sorta di pret--porter della classicit, come testimonia ad esempio la Colonna di Traiano ottocentesca in bronzo dorato che ha, accanto a s, il suo astuccio di cuoio, forse per periodici trasbordi nella casa di campagna del suo proprietario. una continua reinvenzione del concetto di classicit nell'arte, con i primi souvenirs, come il commovente "Arco di Costantino" settecentesco in sughero di Antonio Chichi, pure in mostra. Un'esposizione che spazia fino al Settecento - e oltre - quando nuovi materiali, come la porcellana, contribuivano a tramandare la tendenza, accanto a un gusto della sperimentazione, perch le miniature complete di capolavori antichi giunti a noi mutilati come il "Laocoonte" o il "Torso del Belvedere" servivano anche a ipotizzare la forma compiuta originaria di quelle opere. Usi e riusi dell'arte classica (come dice ancora Settis) che ci affascinano e insieme ci incuriosiscono, perch lasciano capire quanto - al di l del sogno incontaminato della statuaria antica e della sua unicit - le epoche successive, fino alla nostra, continuino ancora a giocare con il suo mito, variamente declinato.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news