LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Nuova soprintendenza una poltrona per tre
Isabella Di Bartolo
LA SICILIA Mercoled 20 Maggio 2015 Siracusa


Il futuro della SOpRINTENDENZA aretusea passa da Palermo. E, dunque, dalla politica.
Dal primo giugno, la poltrona che fu di Paolo Orsi e Bernab Brea sar vuota. Sul sito dell'assessorato regionale ai Beni culturali, infatti, stato pubblicato il decreto che ufficializza come dal 31 maggio, Beatrice Basile sar in quiescenza. La soprintendente di Siracusa va in pensione concludendo la sua brillante carriera di archeologa nell'ufficio pi ambito della Sicilia, connotato in quest'ultimo periodo da polemiche e malumori.
Toccher alla Regione procedere con gli atti previsti dalla legge per far ripartire l'ente di piazza Duomo sotto la guida di un nuovo vertice. Dal punto di vista pratico, le opzioni sono due: la Giunta regionale pu deliberare il nuovo soprintendente oppure, in attesa di ci, il direttore generale del dipartimento beni culturali pu decidere di nominare un reggente interno agli uffici aretuseo o un soprintendente ad interim esterno.
Nel dettaglio, l'assessore regionale ai Beni culturali, Antonio Purpura, dovr proporre il nome del nuovo soprintendente ai colleghi della Giunta crocettiana che, sulla base della proposta, firmeranno la delibera di incarico.
In attesa che accada questo passaggio, l'ente di piazza Duomo rimarrebbe senza una guida e, di conseguenza, senza la possibilit di firmare alcun provvedimento. Per questa ragione, nel periodo di vacatio, il direttore generale del dipartimento ai Beni culturali, Gaetano Pennino, dovr predisporre la gestione extraordinaria della SOpRINTENDENZA aretusea decretando di affidare al pi alto in carico dell'ufficio di piazza Duomo l'incarico di reggenza (come accaduto in passato con la "supplenza" di Concetta Ciurcina, archeologa di grande esperienza ed ex direttrice del museo regionale "Paolo Orsi"). In questo il caso, il pi "anziano" in carica Marzia Scialabba che, appunto in un periodo di transizione, venne nominata reggente rifiutando l'incarico dopo un breve periodo precedente alla nomina di Orazio Micali. Dopo la dirigente archivista, la seconda pi "anziana" tra i dirigenti di piazza Duomo l'archeologa Mariella Musumeci, gi direttrice del servizio Beni archeologici e per anni alla guida del servizio che si occupa dei siti di Leontinoi e Megara Hyblaea.
Ma non questa l'unica opzione pro-tempore. Il direttore Pennino potrebbe scegliere di affidare la guida dell'ente regionale a un dirigente esterno con nomina ad interim, come accaduto lo scorso anno dopo la sospensione di Beatrice Basile quando la carica venne ricoperta, appunto per un periodo di tempo limitato, dall'architetto Calogero Rizzuto che ha retto le redini della SOpRINTENDENZA nei 4 mesi tra i pi delicati della storia dell'istituzione aretusea, prima di rientrare a Palazzolo dove dirige la Casa-museo regionale "Antonino Uccello".
Tuttavia, prima di attuare queste ipotesi e prima di nominare il nuovo soprintendente, la Regione potrebbe ufficializzare un atto di interpello a cui i dirigenti di I, II e III fascia potrebbero rispondere presentando le proprie candidature.
Quel che certo, che c' molta attesa e grande aspettativa per l'incarico al vertice della SOpRINTENDENZA pi importante dell'Isola. Siracusa, infatti, rappresenta un baluardo dal punto di vista storico poich, nel passato, stata guidata da uomini che hanno riscoperto e dato lustro alla Sicilia pi antica come appunto Paolo Orsi, Bernab Brea e Giuseppe Voza. Ma anche per quel che rappresenta oggi in nome di una tra le province pi ricche di patrimonio culturale e ambientale dell'Italia intera, con due siti insigniti del riconoscimento Unesco e una serie meravigliosa di tesori d'arte, storia e natura.
Per questo, il ruolo di soprintendente nella provincia aretusea ambito. Lo dimostrano i nomi che circolano gi da qualche mese e l'attenzione per le prossime mosse della Regione.
Tra i corridoi dell'assessorato palermitano gi toto-soprintendente. Tra i papabili spiccano Lorenzo Guzzardi, archeologo e da un anno soprintendente di Caltanissetta, gi responsabile del servizio Beni archeologici della SOpRINTENDENZA di Siracusa; e Rosalba Panvini, oggi al vertice della SOpRINTENDENZA di Ragusa e archeologa classica che potrebbe chiudere la sua carriera nell'ufficio pi prestigioso della Sicilia. Il suo nome circola da qualche anno negli ambienti di Palermo.
Ed tra le stanze del dipartimento ai Beni culturali che si fanno i nomi di altre due donne: Vera Greca e Caterina Greco. La prima attualmente direttrice del museo di Caltagirone e, tra i tanti incarichi, ha ricoperto a Siracusa quello di direttrice della Galleria di Palazzo Bellomo. Caterina Greco, invece, l'archeologa che guida la SOpRINTENDENZA di Agrigento imprimendo all'ente una sferzata di modernit come testimonia la sua politica di apertura nei confronti del territorio e le sue tante iniziative volte alla diffusione della cultura dei beni culturali.
In attesa di conoscere i prossimi passi dell'assessorato palermitano, l'attesa per il nuovo soprintendente diviene occasione di riflessione sulla figura del vertice di un ufficio sempre pi complesso e delicato. Oggi infatti le soprintendenze hanno caratteristiche differenti rispetto al passato dal punto di vista gestionale e della tutela del patrimonio. A differenza del resto d'Italia dove le Soprintendenze sono organi periferici del ministero per i Beni e le attivit culturali regolati dal decreto legislativo 22 del gennaio 2004, n. 42, in materia di "Codice dei beni culturali e del paesaggio" con compiti in ambito territoriale in materia di beni culturali, paesaggistici, museali, archivistici ed affini, quelle siciliane dipendono direttamente dalla Regione in quanto a Statuto speciale.
Per questo, la gestione del patrimonio culturale e ambientale dell'Isola fa rima da sempre con la politica. Ed questo il vulnus vero della tutela, della valorizzazione e della fruizione di tesori che dovrebbero appartenere alla collettivit. E di cui alla collettivit bisognerebbe rendere conto.


20/05/2015



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news