LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Norme violate: il Comune chiude la chiesa-moschea di Venezia
Alice DEste - Gloria Bertasi
Corriere del Veneto 22/5/2015

Venezia. Caso della chiesa-moschea. Atto finale: chiusa, almeno ufficialmente. Le porte non sono ancora sprangate ma il provvedimento della Prefettura ha raggiunto ieri agli organizzatori del padiglione Islanda della Biennale. La decisione arrivata per il mancato rispetto delle prescrizioni e degli accordi presi con il Comune. Ne va dellimmagine di Venezia, che la cosa che ci interessa al di sopra di tutto e di tutti dice Mohammed Amin Al Ahdab, presidente della comunit musulmana di Marghera.

VENEZIA. La moschea di Venezia stata chiusa, almeno ufficialmente. Le porte non sono ancora sprangate ma il provvedimento della Prefettura ha raggiunto ieri (via posta certificata) gli organizzatori del padiglione Islanda della Biennale. Ed da considerarsi attivo con effetto immediato: la chiesa di santa Maria della Misericordia, dove Christoph Bchel, lartista svizzero islandese ha ricreato una moschea nei prossimi giorni chiuder i battenti. E le carte, per analizzare quanto accaduto in queste settimane sono gi state inoltrate alla Procura. Ieri pomeriggio per la moschea era ancora aperta.
I referenti sostenevano infatti di non aver ricevuto ancora nulla: Lamministrazione cittadina non ha inviato nulla agli organizzatori del padiglione dicevano ieri pomeriggio alle 18 rimaniamo in attesa. Il braccio di ferro tra le istituzioni sembra per destinato a concludersi gi oggi in mattinata. Quando le forze dellordine in un sopralluogo controlleranno che il provvedimento inviato ieri sia stato rispettato. La decisione della chiusura del padiglione islandese arrivata per il mancato rispetto delle prescrizioni e degli accordi presi con il Comune nella Scia (segnalazione certificata di inizio attivit) presentata dallartista il 27 aprile. Nel corso di ripetuti controlli effettuati a partire dallapertura al pubblico lattivit espositiva ha violato le prescrizioni, spiega il testo del dispositivo. Che poi riporta in calce punto per punto tutte le violazioni, dal il divieto di utilizzo durante lorario di apertura al pubblico dello spazio interno dellex chiesa per finalit diverse da quelle di una mostra espositiva al divieto di trasformare il padiglione in un luogo di culto passando per le modalit di ingresso del pubblico (non erano ammessi limiti diversi da quelli standard di una mostra darte, quindi ad esempio non era richiesto il velo) e la violazione delle norme sulla sicurezza dei luoghi. Insomma un elenco lunghissimo di violazioni, alle quali gli organizzatori potranno rispondere ricorrendo entro 60 giorni al Tar. Sono partiti con intenzioni diverse rispetto alla dichiarazione di Scia, hanno giocato sullambiguit dice il commissario Vittorio Zappalorto - abbiamo controllato tutto e abbiamo verificato che le prescrizioni non erano state rispettate. In questi casi la legge prevede la revoca. Allinterno del Padiglione era impossibile distinguere la moschea dallallestimento. I fedeli vogliono una moschea? Presentino una richiesta al Suap, raccolgano i fondi e individuino unarea compatibile. I giochi insomma sembrano fatti. Lo sanno i membri della comunit musulmana di Marghera che ieri per lennesima volta hanno espresso la loro amarezza: Ne va dellimmagine di Venezia, che la cosa che ci interessa al di sopra di tutto e di tutti dice Mohammed Amin Al Ahdab, presidente della comunit musulmana di Marghera sar un cerino in un fienile. Viviamo in un mondo in cui non c pi spazio per i saggi. Noi volevamo usare questoccasione per aprire un tavolo di discussione, volevamo iniziare un percorso. Ma evidente che non interessa a nessuno. Torneremo nei nostri centri, staremo nelle nostre moschee. Ma questo far male allimmagine di Venezia e al tavolo del dialogo. Un dialogo ad oggi apparentemente interrotto e che Biennale ieri pomeriggio ha provato ripristinare: La Biennale di Venezia, pur non potendo entrare n nel merito delle decisioni prese dalle autorit competenti a vario titolo interessate alla sicurezza e alla gestione della citt, n nel merito dellautonomia di espressione artistica a sua volta autonoma di una partecipazione nazionale, auspica che siano trovate soluzioni assentite che possano consentire la riapertura del padiglione espressione della partecipazione dellIslanda alla Biennale Arte 2015. Come a dire, insomma, una soluzione trovatela.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news