LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Furti darte, in Trentino sono diminuiti
Maddalena Vialli
Corriere del Trentino 22/5/2015

Lattivit del Nucleo dei carabinieri: banca dati con 6 milioni di opere sottratte

TRENTO. In Trentino i furti di opere darte sono pochi, il picco c stato nel decennio 1981-1991 con oltre 600 oggetti rubati, ma lattenzione della Soprintendenza per i beni culturali sempre alta per quanto riguarda le chiese con un investimento di oltre 1 milione di euro negli ultimi dieci anni per finanziare sistemi antifurto. In provincia di Trento la tutela del patrimonio culturale affidata alla Soprintendenza e al Nucleo carabinieri di tutela del patrimonio culturale con base a Venezia e da qui proviene il comandante Giuseppe Marseglia che ieri a tenuto una conferenza insieme a Sandro Flaim, dirigente della Soprintendenza per i beni culturali e Franco Nicolis, direttore dellUfficio beni archeologici.
Ad introdurre stato Sandro Flaim con la situazione in provincia: Nel nostro territorio il furto di opere darte un fenomeno in diminuzione, sia per piccola dimensione del territorio e del patrimonio, sia per la dotazione di sistemi di sicurezza sempre pi avanzati in musei, chiese, palazzi e siti dinteresse. Il comandante Marseglia ha spiegato le attivit principali dei carabinieri nellambito della tutela del patrimonio; oltre al recupero dei beni sottratti ci sono le attivit di verifica sulle misure di sicurezza nei musei, il controllo dei siti internet di commercio darte e dei cataloghi delle case dasta. LItalia stato il primo Paese al mondo a dotarsi di un reparto specializzato nella tutela delle opere darte, la fondazione del 1969, grazie a questa grande esperienza oggi siamo un punto di riferimento per tutto il mondo. La banca dati dei Nucleo raccoglie oltre 6 milioni di file corrispondenti ad altrettanti beni sottratti, un archivio indispensabile per il ritrovamento di opere darte sparse in tutto il mondo. I ladri di beni culturali a volte sono molto fantasiosi, alcuni operano un lavoro di taglio e cucito sulle tele per creare un nuovo quadro pi facile da piazzare sul mercato, altri coprono le tele cinquecentesche con acrilici di fantasia ha commentato il militare . Una volta abbiamo recuperato un confessionale ligneo del seicento sottratto ad una chiesa, si trovava nella casa di un privato che laveva trasformato in un mobile da bar. Infine, il monitoraggio internazionale come nel caso della furia dellIsis. Un fenomeno spiega Marseglia che non si esaurisce nella devastazione iconoclasta ma ha anche un importante risvolto economico in quanto spesso alcune parti di questi monumenti vengono piazzati sul mercato nero dagli stessi terroristi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news