LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quattro musei nel segno di Goethe nasce il distretto Taormina Etna
Sebastiano Grasso
Corriere della Sera 23/5/2015

Per certi versi, le teste di ragazzi richiamano Medardo Rosso; la disposizione di alcune figure scultoree, Auguste Rodin. Alla fine, per, ci si rende conto che Salvatore Incorpora (1920-2010) ha virato verso lEspressionismo, raggiungendo un esito estremo, come ricordava Carman Miller su La revue moderne. Diverso discorso per la pittura: basta vedere i Bottri in Sicilia (Galleria nazionale darte moderna di Roma) per rendersi conto di come sia scomparso il parossismo che in qualche occasione lo avvicinava a Vlaminck.
Era stata sua madre scultrice e figlia di uno scultore di scuola napoletana dell800 a guidare i suoi passi. Anzi, pi che a guidare, a contenere la sua indole generosa e, talvolta, addirittura furiosa. Poi la prigionia nella Germania del Terzo Reich aveva modificato anche se in parte la natura dellallora ventiduenne artista che, nel 1942, costruisce un grande presepe nel Duomo di Warthenau.
Parte da l la sua vocazione ai presepi. Alcuni fanno parte dei 120 lavori che oggi inaugurano il Museo Incorpora a Linguaglossa, nellambito di quello dedicato a Francesco Messina (il secondo, dopo quello milanese che ha sede nella chiesa sconsacrata di San Sisto).
Ges bambino, i pastori e i re magi sono seguiti da Ntoni, Cinghialenta, Rocco Spatu e dal figlio della Locca, che filarono quatti quatti lungo i muri della viottola e come furono sulla sciara si cavarono le scarpe e stettero ad origliare un po, inquieti e con le scarpe in mano: irrompono i personaggi de I Malavoglia di Giovanni Verga, cui, man mano, si aggiungono Padron Cipolla, Mena soprannominata SantAgata, Nanni, Bastianazzo ed altri rubati a Rosso Malpelo , Jeli il pastore , Mastro don Gesualdo ed alla Cavalleria rusticana . Il Museo Incorpora uno dei quattro che, inseriti nel distretto Taormina-Etna, sono aperti ex novo o riaperti dopo anni di abbandono.
Partendo dalla celebre cittadina cui Goethe nel 1787 dedica alcune pagine di diario poi confluite in Viaggio in Italia la prima tappa , appunto, Linguaglossa. Segue Randazzo, dove lo Scontro fra Perseo e Medusa , tratto dalla Historia di Perseo , ha dato vita al Museo dellOpera dei Pupi, ubicato a pochi passi da Porta Aragonese, nellex macello comunale, destinato a suo tempo a diventare museo della civilt contadina, sulla scia di quello di Antonino Uccello a Palazzolo Acreide, nel Siracusano (poi, come succede spesso in casi simili, non se ne fece pi nulla).
La nuova raccolta randazzese affianca i due musei esistenti: Scienze naturali Priolo (famoso per la sua collezione ornitologica) e lArcheologico Vagliasindi.
Allarcheologia dedicata anche buona parte del Museo Civico Nibali di Maletto, con centinaia di pezzi, frutto degli scavi del 1987 e delle ricognizioni di superficie effettuate dalluniversit inglese di Durham. Gi ricco di reperti preistorici e dellantica Grecia, ha anche una sezione etno-antropologica che riguarda il lavoro contadino nel XIX e XX secolo.
Da Randazzo a Bronte, ecco il Museo di sculture in pietra lavica, allaperto, nel parco del castello di Horatio Nelson. Tutto cominciato nel 1990, durante un simposio internazionale dedicato alla scultura. Fra i partecipanti, gli italiani Simon Benetton, Raffaele Biolchini, Domenico Difilippo, Nello Bocci, Antonio Portale, Gaetano Arrigo, Giovanni Migliara, Gianni Pasotti, Giuseppe Pravato e gli stranieri Pablo Atchugarry, Miguel Ausili, David Campbell, Toshihiko Minamoto, Nlida Mendoza, Meliton Rivera Espinoza, Zo de lIsle Whittier, David Jacobson, Heidi Locher e Karin Van Omeren.
Gli artisti si misero allopera e il giardino del duca di Bronte e dei suoi eredi, cominci ad essere popolato da basalti lavici che, come in una fiaba daltri tempi, si trasformavano in prismi, uccelli, germogli di vita, intrecci, sculture alate, cristalli, grandi occhi, colonne con foglie, isole felici.
Una felicit interrotta. Seguirono anni di abbandono e di devastazione dei soliti unni. Adesso, dopo il restauro e una diversa collocazione, ci si inoltra per un percorso dove, allimbrunire, le sculture diventano coprotagoniste di un gioco di luci che farfalleggiano. Con degustazione di erbe e piante commestibili delle terre della sciara.



news

26-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news