LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grande Guerra cent'anni dopo: Alpini e Soprintendenza salvano l'ossario austro-ungarico a Staglieno
di MICHELA BOMPANI
22 maggio 2015 LA REPUBBLICA

Domenica un'iniziativa di pace e solidariet nello spazio che raccoglie i resti di 1128 prigionieri morti di "spagnola" a Genova

Uno dei principali porti del Mediterraneo, Genova, la pi grande industria bellica nazionale, l'Ansaldo, e i cantieri dell'ospedale San Martino e dell'Universit: durante la prima guerra mondiale, c'erano cinquemila prigionieri austro-ungarici che garantivano la continuit di forza lavoro altrimenti scomparsa, con la partenza per il fronte dei genovesi, proprio nei siti strategici della citt.

Denutriti, indeboliti dalla prigionia e dal lavoro, vennero falcidiati dall'epidemia di influenza "spagnola" che si diffuse tra il 1918 e il 1919 e che, come indicano gli storici, fece quasi tante vittime quanto il primo conflitto mondiale. Dei prigionieri austro-ungarici, 1128 trovarono la morte nell'epidemia. Le loro spoglie, domenica, diventeranno il centro di un'iniziativa di pace e solidariet, con il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri e del Comune, celebrata dagli Alpini e dall'sterreichisches Schwarzes Kreuz. I resti dei prigionieri austro-ungarici trovarono pace soltanto nel 1931, quando venne terminato un ossario ad esso dedicato, nel cuore del Cimitero monumentale di Staglieno, ma il luogo rimasto, di fatto, abbandonato fino al 2012.
Staglieno, gli alpini restaurano l'ossario dei soldati austroungarici cent'anni dopo la Grande Guerra

"L'ossario austro-ungarico versava in condizioni davvero gravi - spiega l'ex sovrintendente ai Beni architettonici, Giorgio Rossini che con l'Associazione nazionale Alpini, cui appartiene, ha guidato il recupero del monumento - ma grazie al ritrovamento del registro dei nomi dei defunti, fino ad allora sconosciuti, presso il Commissariato Onorcaduti, la Soprintendenza potuta partire, nel 2012, con il recupero del complesso, realizzando anche una lapide con le identit, finalmente rintracciate, delle persone che vi riposano".

Gli interventi, per, non sono stati sufficienti a salvare dal degrado l'ossario austro-ungarico del cimitero di Staglieno perch le alluvioni degli ultimi due anni hanno danneggiato pesantemente, ancora una volta, il complesso. E ancora una volta proprio il volontariato dell'Associazione nazionale alpini, e il Gruppo Genova Centro in particolare, hanno riparato i danni e consolidato, una volta per tutte, la struttura (sempre sotto la supervisione della Soprintendenza). "Sar proprio l'Ana che si prender cura, con interventi sistematici, continui e ovviamente di volontariato, della manutenzione e della cura dell'ossario", assicura Rossini.

E domenica, il 24 incontro italo-austriaco per la pace, che si svolger a Genova, partir dall'ossario appena restaurato del Cimitero di Staglieno. Alle 9, la deposizione di corone e la scoperta della targa bilingue per ricordare i caduti e le vittime civili austro-ungariche della Grande guerra. Successivamente, alle 10, da piazza De Ferrari partir una sfilata fino a piazza della Vittoria, dove sar celebrata la Messa in ricordo dei caduti.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news