LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Siria, Palmira sotto assedio dell'Is: centinaia di reperti trasferiti



Mogherini: "Preoccupazione". Oggi il capo della diplomazia dell'Unione europea, Federica Mogherini, si detta preoccupata per il rischio di nuovi "crimini di guerra" dello Stato islamico. "Di nuovo centinaia di persone sono state uccise e migliaia rischiano di essere esposte a violenze arbitrarie, mentre rischiano di essere commesse nuove distruzioni di siti culturali", ha sottolineato Mogherini. Tensioni confessionali e contrapposizioni culturali tra la citt e i beduini del deserto, pi sensibili alla propaganda dell'Is potrebbero spiegare l'apparente facilit con cui i jihadisti dello Stato islamico si sono impadroniti di Palmira, considerata fino a ieri una delle citt pi fortificate del regime, in posizione strategica sull'autostrada che taglia il Paese sulla direttrice Ovest-Est, da Homs a Deyr az Zor.

Come avvenuto in Iraq in occasione della fulminea avanzata che nel giugno dello scorso anno port il Califfato di Abu Bakr al Baghdadi a impadronirsi in pochi giorni di Mosul e Tikrit, nel Nord, e nei giorni scorsi di Ramadi, nell'Ovest, di primaria importanza l'appoggio, quantomeno tacito, di strati della popolazione sunnita e il sostegno offerto da parte dei clan tribali armati di questa confessione. In entrambi i casi, lo Stato islamico ha quindi trovato un clima non ostile, favorito dall'insofferenza dei sunniti per le politiche giudicate discriminatorie del governo di Baghdad, a guida sciita, e per la repressione di quello di Damasco, guidato da Bashar al Assad che appartiene alla branca alawita dello Sciismo.

Obama: "In Iraq non stiamo perdendo". La caduta di Ramadi nelle mani dello Stato islamico stata una "battuta d'arresto tecnica", "non penso che stiamo perdendo" la battaglia contro il gruppo jihadista. Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in una intervista con The Atlantic realizzata marted scorso, dopo Ramadi ma prima di Palmira. "Non ci sono dubbi sul fatto che nelle zone sunnite dovremo aumentare non solo l'addestramento, ma anche l'impegno, e coinvolgere in modo pi attivo le trib rispetto a quanto stato fatto sinora", ha proseguito Obama, secondo cui il "primo ministro al-Abadi sincero e impegnato in uno Stato iracheno inclusivo. Continuer a ordinare che il nostro esercito fornisca alle forze di sicurezza irachene tutta l'assistenza di cui hanno bisogno, per rendere sicuro il loro Paese".

http://www.repubblica.it/esteri/2015/05/21/news/_palmira_e_caduta_lo_stato_islamico_controlla_tutta_la_citta_a_soli_200_km_da_damasco-114885499/?ref=search


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news