LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Costa, Della Valle, DAmico e Cdp nel business della grande bellezza
Massimo Minella
25 maggio 2015 LA REPUBBLICA


SI CHIAMA IEN, ITALIAN ENTERTAINMENT NETWORK, METTE ASSIEME PARCHI COME LACQUARIO DI GENOVA, CIVITA CON LE GESTIONI MUSEALI, ORGANIZZATORI DI EVENTI COME FILMMASTER. LAD ANNUNCIA ACQUISIZIONI



Genova N on sono un benefattore, faccio business da sempre. Ma se il mercato quello dellintrattenimento, dei grandi eventi, della cultura, allora non mi dispiace affatto che si guardi alla nostra iniziativa come a una sorta di nuovo mecenatismo . Beppe Costa da pochi mesi amministratore delegato di una holding leggera, come la chiama lui, Ien, acronimo di Italian Entertainment Network. Holding leggera, perch di fatto aggrega marchi che continuano a operare in piena autonomia, ma business pesante, perch nasce con 820 dipendenti e 140 milioni di euro di fatturato, e soprattutto perch unisce la gestione dei grandi eventi marchiati Filmaster alle iniziative museali di Civita, ma anche di Cinecitt, con Cinedi-strict, fino alledutainment, formula che lega apprendimento e intrattenimento e che di fatto Beppe Costa segue da anni in prima persona attraverso la sua Costa Edutainment. Ecco, se guardo a un obiettivo mi piacerebbe che questa holding si orientasse sempre di pi su questo versante di servizi che sono in grado di divertire, cercando per anche di trasmettere qualcosa degno di interesse, spiega lamministratore delegato che si divide la guida del gruppo con laltro ad, Luigi Abete. Che il business sia robusto, lo dimostrano anche i soggetti che compongono il capitale sociale, presenti attraverso societ proprie o di riferimento. Ci sono le famiglie Della Valle, De Laurentis, dAmico, Abete, Costa. Ma
anche il Fondo Italiano di Investimento, braccio operativo della Cassa Depositi e Prestiti che ha appena portato in dote 10 milioni di euro di capitale fresco, che verr investito per potenziare le attivit di Ien. Vogliamo arrivare rapidamente ai 200 milioni di euro di fatturato e siamo ovviamente pronti a valutare anche nuove acquisizioni, spiega Costa che a Genova, in piccolo (ma non troppo visto che il fatturato 2014 balzato a 55 milioni di euro dopo lacquisizione dei parchi acquatici della Riviera Romagnola), ha applicato la stessa formula. Attorno allAcquario di Genova, una delle attrazioni pi visitate in Italia, ha via via costruito unofferta ludica e culturale che si estesa sullintero Porto Antico che larchitetto Renzo Piano progett allinizio degli anni Novanta per le Colombiane. Qui oggettivamente si tratta di un impegno differente, perch stiamo parlando di unaggregazione fra cinque realt, ma la nostra forza sta proprio in questo spiega Beppe Costa Da questo punto di vista, quello che stiamo facendo con Civita significativo di come intendiamo muoverci: siamo partiti dalla gestione delle biglietterie di grandi musei ( gli Uffizi di Firenze, i Musei Vaticani; ndr), abbiamo aggiunto le prenotazioni e ad esempio nellarea di Siena ci stiamo muovendo adesso anche con lofferta di pacchetti turistici. Insomma, vogliamo sicuramente sviluppare il business del tour operating. Dal museo, insomma, ci si allarga allambito urbano, mettendo in campo le varie realt che fanno capo alla holding. Firenze, da questo punto di vista, potrebbe essere nuovamente teatro di nuove iniziative capaci di legare le varie realt di un territorio che Costa conosce ormai da tempo attraverso Opera Laboratori Fiorentini, di cui presidente e che gestisce la biglietteria e il book shop degli Uffizi. Unazienda come Filmaster, specializzata nella gestione dei grandi eventi attraverso le sue due societ Production ed Eventi, pu essere affiancata dalle altre realt e questa sinergia pu far crescere il business , spiega Costa che ricorda solo alcuni dei progetti firmati di recente, come linaugurazione dellExpo di Milano, ma anche lo spot per il lancio della nuova Fiat 500, presentato alla finale del SuperBowl. E le prossime tappe saranno ancora grandi eventi sportivi come la finale di Champions League e il cammino della fiaccola olimpica che da Atene si sposter fino in Brasile per linaugurazione di Rio 2016. Per lo spot della Fiat 500 come location Filmaster ha puntato su due comuni della Maremma Toscana e questo ha creato un notevole indotto sul territorio e ritorni dimmagine che potranno essere valutati in futuro spiega limprenditore genovese Ora nel capitale di Italian Entertainment Network entrato anche il Fondo Italiano dInvestimento che crede nel nostro progetto e nelle sue potenzialit, con un intervento di 10 milioni di euro. Questo ci consentir di fare investimenti significativi. Acquisizioni? Perch no. Stiamo guardando in tutti i comparti, perch vogliamo offrire un servizio globale agli eventi, vogliamo essere un moltiplicatore di iniziative. Ci che invece non verr mai meno sar la libert dazione dei singoli marchi, che in questi anni sono progressivamente cresciuti e che attraverso la holding possono creare una massa critica in grado di rafforzare i singoli business. In Costa Edutainment abbiamo sempre ragionato cos e continuiamo a farlo spiega Beppe Costa Ogni tanto penso di cambiarlo, questo nome. Troppo difficile da scrivere, da pronunciare, a volte da capire. Ma poi penso che proprio questa sia la sua forza, perch invoglia la gente a capire di che cosa si tratti e voglia conoscere di pi. E allora per loro si apre davvero un mondo sconosciuto, in grado di unire divertimento e cultura. Ecco, io penso che anche le realt che abbiamo aggregato si siano sempre mosse in questa direzione. Per questo alla fine hanno deciso di unirsi con lobiettivo di esportare nel miglior modo possibile la cultura italiana. Non azzardato, quindi, come hanno fatto alcuni, parlare di nuovo mecenatismo? E una definizione che mi piace tantissimo e che non considero nemmeno sbagliata risponde Nessuno di noi fa beneficenza, siamo tutti imprenditori. Ma i nostri settori di competenza ci consentono di essere uno straordinario veicolo della cultura e della bellezza italiana. E siamo anche in grado di aiutare chi vuol far emergere tutto questo. Con Banca Intesa, ad esempio, stiamo gestendo i loro spazi museali di Galleria Italia. In questo modo si mette a disposizione di una comunit ampia cultura, arte, bellezza. Qui a lato, unimmagine degli Uffizi a Firenze. Sopra, Beppe Costa uno dei due ad di Ien e attivo nel settore con la sua societ Costa Edutainment



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news