LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quando le mostre non fanno scuola
Arturo Carlo Quintavalle
Corriere della Sera - Milano 27/5/2015

Problema: perch le mostre di tessuto, le mostre che restituiscono un contesto, non hanno il consenso che altre manifestazioni ottengono? Arts & Foods, allestita alla Triennale in occasione di Expo, una mostra complessa, costruita incrociando due modelli, da una parte il catalogo denso di saggi di vario livello (Electa 2015), dallaltra lesposizione che propone sistemi di oggetti: posate, cucine, macchine da caff, servizi da tavola, e poi manifesti, opere darte, sul tema del cibo negli ultimi 150 anni. Insomma un grande sforzo di raccolta di materiali dove il sistema degli oggetti non viene inserito in un preciso tessuto storico.
Arte Lombarda dai Visconti agli Sforza a Palazzo Reale pone un problema diverso. Il ricco catalogo (Skira 2015) costruito dai maggiori specialisti e corrisponde al percorso che si snoda in mostra dove dipinti e sculture, vetrate e miniature, affreschi e oreficerie restituiscono un racconto storico preciso. Eppure, anche in questo caso, il confronto con la mostra di Leonardo, sempre ambientata a Palazzo Reale, lascia perplessi: la mostra Visconti-Sforza sarebbe la premessa indispensabile allaltra rassegna ma non riscuote lo stesso consenso, anche se densa di pezzi di livello altissimo.
Ma allora quali sono le mostre di successo? Certo quelle legate a una singola figura dartista a patto per che quel nome, quella figura, faccia gi parte del sistema dei media. Esempi? Avr consenso lennesima mostra di Picasso, di Chagall, di Renoir, di van Gogh e poco importa se nessuna di esse propone analisi storiche appena accettabili. Negli Stati Uniti, in Inghilterra, invece trovano largo consenso le mostre di tessuto, le mostre di intere civilt. Come spiegare allora questa differenza? Nella nostra scuola superiore, dove linsegnamento di storia dellarte resta marginale e quasi sempre fondato su modelli crociani, si studia su manuali da cui emergono poche decine di nomi di artisti, quelli che la gente decider di scoprire in una rassegna.
Il pubblico vive dunque la contraddizione fra gli strumenti che la scuola ha offerto e la realt di rassegne che intendono restituire una storia. Cos la mostra della Triennale, pur coi suoi limiti, resta una occasione unica per confrontarsi con un secolo e mezzo di civilt del cibo mentre laltra rassegna, che racconta la grande storia di una Lombardia allavanguardia dellEuropa fra 300 e 400, fa capire che qualcosa nella nostra scuola, dalle superiori alla universit, davvero manca.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news