LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. L’arte e lo svago beni da tutelare
Marco Garzonio
Corriere della Sera - Milano 30/5/2015

Due eventi in 24 ore, un protagonista: il Duomo. Mercoledì Veneranda Fabbrica e Politecnico hanno stretto un accordo per monitorare i danni eventuali prodotti dai maxi concerti a guglie, vetrate, volte. La sera successiva stupiva il colpo d’occhio d’una piazza di quasi centomila persone accorse per ascoltare le eccellenze del pop italiano, da Ligabue a Mengoni. Due beni si fronteggiano, dunque. Da una parte v’è la cattedrale, da salvaguardare in ogni modo per l’inestimabile pregio artistico, culturale e spirituale, simbolo della città, della sua storia, del modo milanese di ritrovarsi attorno a valori civili e religiosi in un mix unico. Dall’altra parte preme l’esigenza di luoghi in cui anche la modernità possa esprimersi attraverso spazi adeguati e riconoscibili, inclusivi di svaghi e di tendenze artistiche, di giovani e di tradizione.
È una sfida comporre le esigenze. E il futuro dell’uso di piazza Duomo è ora affidato ai rilievi che i Dipartimenti di Ingegneria, Architettura e Beni Culturali effettueranno grazie a strumenti e tecnologie d’avanguardia. La scienza dirà se e quanto rappresentino un pericolo decibel vibrazioni, inquinamento acustico. Viene però da chiedersi se non sia il caso che Milano si attrezzi culturalmente e politicamente onde evitare che scoppi un conflitto generazionale e di costume, capace di portare a una radicalizzazione dell’opinione pubblica in due partiti: i favorevoli e i contrari ai concerti in piazza Duomo. I danni non sarebbero inferiori a quelli materiali, perché andrebbero a intaccare la convivenza, creando magari steccati e incomprensioni capaci di avvelenare il tessuto sociale, di bacarlo con conflitti fattori di disgregazione.
Forse c’è ancora tempo perché prevalga il buon senso e si perfezioni negli intenti e nelle modalità un tavolo permanente dove siedano i soggetti interessati: Veneranda Fabbrica, Diocesi, Comune, Soprintendenza. I dati del Politecnico diranno le soglie che nessuna manifestazione dovrà superare. Ma la conduzione della città non è solo paletti e divieti, come non bastano i regolamenti in quanto le norme non possono prevedere tutto; anzi, credendo di accontentare tutti, deludono e aprono a discrezionalità e contenziosi. Lo stare assieme cresce attraverso il governo della polis, cioè la politica in senso alto: l’arte di compiere scelte in base ad una scala di valori da riconoscere e da condividere, di composizione di interessi diversi all’interno d’un bene comune. Linee e criteri guida generali, pensati in un’ottica complessiva, sono la strada per dire dove, quando, con quali garanzie organizzare iniziative pubbliche. A cominciare dai concerti.



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news