LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UN APPELLO PER SALVARE I PARCHI
di VITTORIO EMILIANI
24 maggio 2015 il messaggero veneto

Il mio vecchio direttore e maestro Italo Pietra, gi ufficiale degli alpini e comandante partigiano in montagna, alla notizia che i nostri Parchi, a cominciare da quelli nazionali, sono in grave sofferenza avrebbe scosso la testa commentando: Siamo proprio un Paese di balordi. O di aspiranti suicidi. Tanto pi che, quasi insperatamente, negli anni '80 e '90 del secolo scorso (ministri dell'Ambiente, Ruffolo, Spini e Baratta) eravamo passati da pochi Parchi Nazionali e da una superficie protetta inferiore al 3% a 23 Parchi nazionali, sfiorando il 13 % di aree tutelate. Coi Parchi, le oasi, le riserve regionali si arrivati al traguardo di oltre 3 milioni di ettari, un poderoso "polmone" di verde godibile da tutti. Quasi un sogno. Difatti - come denuncia un appello, gi drammatico in s, rivolto ieri dai professori Giorgio Nebbia, un pioniere dell'ambientalismo, e Luigi Piccioni, autore di un libro fondamentale in materia ("Il volto amato della Patria") al presidente Sergio Mattarella - i Parchi nazionali, e pure quelli regionali, versano in una situazione precaria, al limite della sopravvivenza. Sempre meno i fondi stanziati dallo Stato, appena 63 milioni di euro nel 2012, un 20% sotto la media europea, mentre, secondo Federparchi, le aree protette nazionali fanno incassare ben 300 milioni soltanto in tasse (i musei statali di cui tanto si parla ne incassano 134). Inoltre esiste ormai una "economia del Parco" consolidata con l'utilizzo ecocompatibile dei prodotti del bosco e del sottobosco, degli allevamenti biologici, di un turismo naturalistico che viene stimato a 30 milioni di visitatori l'anno (circa 2 milioni nel solo Parco Nazionale d'Abruzzo, una regione che conta ben tre Parchi nazionali e due regionali). Il quadro fosco, scrivono i promotori dell'appello, ormai difficile far marciare gli automezzi di servizio. Per la gioia di bracconieri e abusivi. Altri "delitti" sono considerati la dissoluzione nella polizia di Stato della Forestale, "corpo ricco di preziose competenze in campo ambientale" e il tentativo in atto di fare "uno spezzatino" (fra Lombardia, Bolzano e Trento) del Parco Nazionale dello Stelvio, uno dei quattro storici. Mentre analoga minaccia pende da anni sul Gran Paradiso, il primo istituito, nel 1922, assieme al Parco d'Abruzzo, sotto l'impulso di Benedetto Croce, nativo di Pescasseroli. Una barbarie. Giuridica e funzionale. L'appello - sottoscritto fra gli altri da Dacia Maraini, Fulco Pratesi, Desideria Pasolini, Alberto Asor Rosa, Alberto La Regina, Cesare De Seta, Bruno Toscano, Pier Luigi Cervellati, Valerio Magrelli, e da un centinaio di intellettuali - denuncia poi il fatto che le nomine dei presidenti e dei consiglieri dei Parchi nazionali, qua e l viziate anche in passato da logiche partitiche, stanno diventando puri e semplici tasselli di potere locale. Di recente alla presidenza del mirabile Parco nazionale delle Foreste Casentinesi (che include i santuari della Verna e di Camaldoli) stato nominato l'ex sindaco di un Comune del Parco, gi presidente, nientemeno, di una associazione di cacciatori. Non a caso l'appello al presidente della Repubblica stato firmato da numerosi ex presidenti o direttori di Parchi Nazionali (alcuni "storici" come l'abruzzese Giuseppe Rossi che, da sindaco di Civitella Alfedena, istitu il primo Museo del Lupo), ma da un solo direttore in carica. Nella direzione del depotenziamento va la cosiddetta "riforma" delle legge-quadro del 1991 (firmata da Antonio Cederna e da Gianluigi Ceruti), la quale risulta cos ancor pi allarmante. La legge n. 394/91 va senza dubbio aggiornata (lo richiede il Codice per il Paesaggio 2006), ma per renderla pi idonea a tutelare quello che stato un vanto italiano vent'anni fa e che ora sta decadendo nell'inedia, nella burocratismo, nell'invadenza della piccola politica e degli interessi corporativi.




news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news